ASTE ONLINE PER RISPARMIARE SULLA SPESA PUBBLICA

4 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Per tentare di spendere meno lo Stato si rivolge alla new economy: con una spesa per l’approvvigionamento dell’amministrazione pubblica che nel 2000 raggiungerà i 154 mila miliardi di lire, pari al 7% del pil, prodotto interno lordo, il governo ha deciso di ricorrere alle aste online.

Saranno presto utilizzate anche per la sanità (il settore incide sulla spesa per il 47,5%): come sottolinea lo stesso Documento di programmazione economica e finanziaria per gli anni fino al 2004, le aste online sono “più economiche, efficaci, trasparenti”.

Lo Stato conta di risparmiare il 15-20% della spesa quando, entro quattro anni, si andrà a regime con il nuovo sistema.