Asta Ctz, tassi al nuovo minimo storico di 0,22%

24 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Complice l’allentamento delle tensioni nell’area euro, il Tesoro ha dovuto sborsare il minimo di sempre per piazzare debito a due anni.

Buona anche la domanda: sono stati infatti collocati tutti i 3 miliardi di euro previsti. Unica nota non positiva il fatto che il rapporto bid-to-cover sia sceso all’1,50 dall’1,59 dell’emissione precedente.

Il tasso di aggiudicazione per i Ctz a Zero Coupon 2017 è stato dello 0,219%, per un calo di 6 punti base rispetto all’ultima asta che si era tenuta alla fine di gennaio.

Il Tsoro ha collocato anche Btp indicizzati all’inflazione dell’eurozona con scadenza 2026 per un miliardo. In questo caso il rendimento medio è stato pari allo 0,62%.

Sul secondario lo spread tra Btp e Bund decennali cala in area 110 punti base. Il rendimento dei titoli di riferimento italiani si attesta all’1,47%, un nuovo minimo storico dopo che ieri aveva toccato l’1,49%.

In Spagna il ministero dell’Economia ha collocato titoli di Stato a tre e nove mesi per 2,52 miliardi di euro, poco sotto il target massimo di 3 miliardi, e sulla scadenza trimestrale il tasso è sceso a zero per la prima volta nelle serie storiche del Tesoro spagnolo.

Il rendimento medio è infatti sceso allo 0,001% da 0,018% dell’asta di gennaio, mentre sulla scadenza a 9 mesi il tasso è calato allo 0,122% dallo 0,137% precedente

(DaC)