Asta Bot: tassi ai minimi da nascita dell’euro

12 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il Tesoro fa il pieno e raccoglie 8 miliardi di euro con i Bot annuali (scadenza 13/2/2015). La buona domanda degli investitori e dei risparmiatori ha compresso il rendimento lordo annuo allo 0,676%, il minimo storico dall’introduzione dell’euro sui mercati finanziari (1 gennaio 1999).

Se si guarda al tasso annuale di inflazione di gennaio pari allo 0,7%, il rendimento reale netto dei Bot risulta negativo per le persone fisiche, come i risparmiatori. Diverso il discorso per gli investitori istiruzionali che sono interessati al rendimento lordo.

Secondo i calcoli di Assiom Forex, il rendimento annuo netto dei Bot, tolta la ritenuta alla fonte e le commisioni, si riduce allo 0,288% per i risparmiatori. Rendimento reale netto che poi diventa negativo in presenza di una inflazione pari allo 0,7%.
(Asca)