Assiom Forex, sabato 6 febbraio il meeting 2021 con Visco (Bankitalia)

2 Febbraio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Una dozzina di panel virtuali, un talk show e una tavola rotonda tra banchieri e imprenditori tra venerdì 5 e sabato 6 febbraio. Ma soprattutto lui. Come ogni anno, a conferire lustro al Congresso Assiom Forex degli operatori dei mercati finanziari sarà il primo discorso dell’anno del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.

Quest’anno, nella mattina del 6 febbraio il Governatore non parlerà davanti ad una platea fisica ma virtuale, per la prima volta. Per quanto in questa nuova modalità, l’Assiom Forex nel suo 27° congresso annuale ha fatto i salti mortali per riuscire a ricreare, anche quest’anno, con migliaia di collegamenti sparsi per l’Italia e in assenza della platea di un migliaio di delegati, quella cornice da palcoscenico e da rendez-vous esclusivo della finanza per addetti ai lavori che l’ha sempre contraddistinta.

Con una piattaforma web interattiva, i partecipanti potranno non solo navigare tra gli stand degli espositori (da cui ricevere informazioni e con cui chattare) ma anche seguire tutte le conferenze, che prevedono relatori di primario livello provenienti da Commissione Europea, Banca d’Italia e Consob, oltre che da moltissimi istituti finanziari e sgr italiane e straniere tra le più importanti.

Per ogni informazione e per la registrazione al 27° Congresso Assiom Forex clicca qui.

Assiom Forex, tra riforma dell’Euribor e sostenibilità

“Pur nell’incertezza in cui ci troviamo il Congresso annuale saprà assolvere al suo compito, ovvero unire le migliori energie del settore bancario e finanziario chiamando ciascuno ad apportare il suo prezioso contributo innovativo” asserisce il presidente Assiom Forex Massimo Mocio. “Anche quest’anno il Governatore della Banca d’Italia ci onora della sua presenza. Nella sua Relazione introduttiva, che rappresenta da sempre una fotografia delle dinamiche presenti e prossime dell’industria, ogni anno banchieri e professionisti della finanza ritrovano le linee guida del loro operato.
Il primo giorno di lavori, venerdì 5 febbraio, avrà in agenda alcune tematiche specifiche come, ad esempio, la discussione sulla riforma dei benchmark (e dell’Euribor in particolare) e gli impatti che avrà sull’industria e sui prodotti venduti dalle banche.
Un secondo tema di forte attenzione è quello dell’evoluzione della finanza sostenibile (ESG) con un focus sul connubio tra innovazione e sostenibilità. Il settore finanziario è all’avanguardia nell’adozione della tecnologia digitale.
Per il sistema finanziario è ora necessario estendere queste capacità per creare innovazione e fornire una finanza sostenibile, essenziali per accelerare la ripresa e porre solide basi alle sfide della nuova normalità”.