Apple, gli ultimi report degli analisti

12 Ottobre 2021, di Mariangela Tessa

Da inizio anno a oggi (12 ottobre), il titolo Apple ha segnato una crescita del 10% ai 142 dollari della chiusura di ieri. Poca cosa se si confronta alle performance stellari del 2020, quando il titolo segnò un rialzo dell’80% circa. Ma comunque un altro tassello verso gli obiettivi di prezzo fissato dagli analisti di Jp Morgan ed Evercore, che hanno un target price sulle azioni del colosso di Cupertino di 180 dollari, con una raccomandazione di acquisto rispettivamente di overweight e outperform.

Positivo anche il giudizio di Piper Sandler che, nel mese di ottobre, ha comunicato un rating outperfom sul titolo con un prezzo obiettivo pari a 175 dollari, il 23% circa rispetto ai valori attuali. Più cauti gli esperti di Morgan Stanley (target price a 168 euro, overweight/cautious), Baird (170 euro, outperform) e Credit Suisse (150 dollari, neutral) che confermano comunque obiettivi di prezzo superiori ai livelli attuali.

Sotto le quotazioni correnti si collocano infine gli obiettivi di prezzo Bernestein, secondo cui le azioni Apple sono sopravvalutate rispetto al target price di 132 dollari (market perform). In linea con i valori attuali, infine, il target price di HSBC fissato a 140 dollari (hold).

Dividendi e buy-back

Il CdA di Apple ha autorizzato un dividendo 2021 di 0,88 dollari.  Lo scorso aprile, in concomitanza con la pubblicazione della trimestrale, il cda ha inoltre autorizzato un aumento di 90 miliardi di dollari per il programma di riacquisto di azioni.

Attesa per i conti del quarto trimestre

Cresce intanto l’attesa per i conti del quarto trimestre fiscale del 2021, che saranno annunciati giovedì 28 ottobre. In questa occasione sarà di possibile avere un primo assaggio delle  vendite dei nuovi iPhone 13, iPhone 13 Pro, il nuovo iPad mini e la nona generazione di iPad.

Va detto che Apple non ha fornito una guidance per il quarto trimestre del 2021. A fine luglio, presentando i risultati finanziari del terzo trimestre dell’anno fiscale 2021, conclusosi il 26 giugno 2021, l’azienda ha annunciato un utile per azione a $1,30, meglio degli $1,01 attesi; il fatturato è stato pari a $81,41 miliardi, in crescita per l’appunto del 36% su base annua, molto meglio dei $73,30 miliardi attesi; il fatturato legato alle vendite di iPhone è stato pari a $39,57 miliardi, in balzo del 49,78% su base annua e meglio dei $34,01 miliardi attesi.

Il fatturato della divisione servizi è ammontato a $17,48 miliardi, rispetto ai $16,33 miliardi stimati, in rialzo del 33% su base annua; il fatturato della divisione altri prodotti è stato pari a $8,76 miliardi, rispetto ai $7,80 miliardi attesi, in crescita del 40% su base annua.