Apple, dal visore per pagare all’iPad pieghevole: tutte le novità attese dal mercato

22 Ottobre 2022, di Mariangela Tessa

Da visore per pagare all’iPad pieghevole: sono numerose le novità attese nel prossimo biennio dalla Apple. Da Cupertino finora non c’è stata alcuna conferma. Ma la stampa americana ha iniziato a diffondere le prima indiscrezioni sui prodotti allo studio e che sbarcheranno in futuro. A partire dal nuovo iPad Pro, il cui sbarco sul mercato è previsto entro la fine dell’anno, e che l’azienda dovrebbe proporre nei tagli da 11 e 12,9 pollici, entrambi con il processore casalingo M2 che promette un incremento delle prestazioni del 20% rispetto alla generazione attuale.

Il visore per il Metaverso targato Apple

Ma la vera novità arriverà nel 2023, quando è previsto il lancio dei suoi visori per la realtà virtuale. In base alle fonti del sito The Information, il dispositivo, dotato di sensori per leggere l’iride, dovrebbe consentire l’acquisto di prodotti e servizi senza uscire dal Metaverso, che la Mela starebbe sviluppando da tempo.

Il sistema funzionerebbe in maniera simile al riconoscimento tramite Face Id sull’iPhone, che nel corso del 2022 Apple ha anche aggiornato per permettere uno sblocco del dispositivo anche quando si indossa una mascherina, leggendo parti uniche intorno agli occhi.

Per abilitare la scansione dell’iride, le telecamere interne del visore sapranno dove gli utenti stanno guardando. Il tracciamento degli occhi consentirà inoltre di adattare la qualità grafica dei contenuti a seconda di dove è puntato lo sguardo, così da concentrare l’elaborazione solo in quel determinato settore e ridurla altrove così da ottimizzare le prestazioni e preservare la batteria. Gli utenti potranno sfruttare la funzionalità per effettuare il login negli account e autenticare le transazioni dei pagamenti. Alla base di tali innovazioni, l’acquisizione nel 2017 di SensoMotoric Instruments, specializzata in tali sistemi.

Atteso il lancio dell’iPad pieghevole

Ma le novità non finiscono qui. Gli analisti di CCS Insigh che, anticipano le tendenze principali sul fronte tecnologico, mettono in conto anche il lancio sul mercato, questa volta nel 2024, di un iPad pieghevole. Una primo terreno di esperimento per poi adattare la nuova tecnologia sull’iPhone. “In questo momento non ha senso che Apple realizzi un iPhone pieghevole, sarebbe un rischio altissimo per Apple. In primo luogo perché dovrebbe essere incredibilmente costoso per non cannibalizzare gli iPhone esistenti”, ha spiegato a Ben Wood, analista di CCS Insight alla CNBC, aggiungendo che Cupertino non ha altra scelta che scendere in campo “perché la tendenza verso i pieghevoli sta prendendo slancio”. Inoltre, conclude Wood, “partire dall’iPad darebbe la possibilità di implementare e ridimensionare la tecnologia dello schermo pieghevole, nonché  di dare nuova vita alla gamma di iPad”.