Apple con Volkswagen per l’auto senza conducente, produzione a Torino

24 Maggio 2018, di Mariangela Tessa

Apple entra a gamba tesa nelle nuove forme di mobilità a forte contenuto tecnologico. E lo fa alleandosi con il colosso automoblistico tedesco Volkswagen. Obiettivo: realizzare auto senza conducente. 

Si partirà con i mezzi destinati al trasporto degli impiegati della Apple: l’obiettivo iniziale è infatti quello di trasformare alcuni dei nuovi T6 Transporter della casa tedesca in shuttle autonomi per il personale del colosso di Cupertino.

L’intesa tra i due gruppi – come ricorda Bloomberg – si inscrive nel programma che Apple lanciò nel 2015 con il nome di Titan e che aveva l’obiettivo di sviluppare un veicolo elettrico che potesse ridefinire l’idea di automobile, così come l’iPhone aveva fatto nei cellulari. Un obiettivo che si è poi scontrato con la dura realtà di un settore complesso. E che aveva poi portato il gruppo hi-tech a ridimensionare i progetti iniziali e il personale impegato nella divisione.

Dopo tre anni,  l’accordo con Volkswagen.  Un accordo che, secondo quanto ha ricostruito il New York Times, è arrivato dopo il naufragio delle trattative con Bmw e Mercedes-Benz: nessuna delle due aveva accettato le richieste di Apple sul controllo dei dati e del design.

Nel nuovo minivan autonomo ci sarà anche un tocco italiano. Come riporta La Stampa:

Pare infatti che Volkswagen abbia scelto di costruire i primi modelli del veicolo in provincia di Torino, presso la Italdesign Giugiaro. Il coinvolgimento della storica azienda di Moncalieri (oggi posseduta al 100% dal gruppo di Wolfsburg) suggerisce che il progetto, seppur privo di scopi commerciali, potrebbe puntare molto sul design di alto livello, come è lecito aspettarsi dall’azienda di Cupertino.