Apple: analisti divisi su cambi radicali a sistema iOS

18 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Apple ha lanciato il suo più grande cambiamento al suo sistema operativo per i suoi tablet e smartphone da quando, sei anni fa, è stato lanciato il primo modello di iPhone.

La speranza è quella di evitare le contestazioni e le polemiche dello scorso anno, quando Apple aveva deciso di sostituire Google Map con una nuova App personalizzata. Una decisione affrettata che ha portato, alla fine, alle scuse ufficiali da parte di Tim Cook.

Ma l’aggiornamento di quest’anno sarà ancora più radicale e non ci sarà da stupirsi se vi saranno diversi pareri contrastanti, almeno inizialmente.

Presentato in giugno alla Apple’s Worldwide Developer Conference di San Francisco, iOS7 ha mostrato subito una certa potenzialità e nuove caratteristiche nelle icone e nell’interfaccia.

Il software è stato definito dal designer Sir Jonathan Ive, un sistema “con un’interfaccia più umana, completamente nuova e più familiare”. Tra le novità il lancio di nuove icone, font e colori.

Adesso bisognerà attendere il responso del grande pubblico. Già a partire da questa settimana, milioni di persone seguiranno l’invito di Apple a scaricare il nuovo software.

Secondo Gentry Underwood, designer e confondatore di Mailbox, una App per controllare le email, “la prima reazione sarà molto negativa, ma a due mesi di distanza le cose cambieranno”.