Anima: raccolta netta torna positiva a ottobre. Sfondato tetto di 1 miliardo da inizio anno

4 Novembre 2022, di Mariangela Tessa

Torna in territorio positivo nel mese di ottobre la raccolta netta di risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di Ramo I) del Gruppo Anima, che si è attestata a 282 milioni di euro, per un totale da inizio anno di 1,1 miliardi di euro. A fine ottobre le masse gestite complessivamente dal gruppo si attestano a oltre 178 miliardi di euro. Nel mese di settembre il dato era stato negativo per 175 milioni. Alessandro Melzi d’Eril, amministratore delegato di Anima Holding, ha commentato:

“Il dato di raccolta netta di ottobre più che bilancia il risultato del mese di settembre, che aveva risentito dell’andamento fortemente volatile e negativo dei mercati nel periodo. In un trimestre in corso che rimane improntato alla cautela, ancora una volta Anima sta dimostrando la propria capacità di resilienza in tutte le fasi di mercato. “Se da un lato una parte della clientela tende a congelare le nuove decisioni di investimento, dall’altro non assistiamo come in passato a vendite massicce per i timori dovuti al quadro di complessiva incertezza a livello macroeconomico, dimostrando in questa difficile fase una grande maturità e consapevolezza delle reti distributive e dei clienti”.

Chi è Anima sgr

Il Gruppo Anima è un operatore indipendente operante nell’industria del risparmio gestito, che offre una gamma di soluzioni di investimento per investitori istituzionali, retail e private. Il gruppo promuove e gestisce fondi comuni, aperti e chiusi, sicav, il fondo pensione aperto Arti & Mestieri e gestioni patrimoniali e istituzionali.

La società, lo scorso 31 ottobre 2022, ha comunicato la chiusura del programma di acquisto di azioni proprie avviato il 15 luglio 2022. Nel periodo compreso tra il 15 luglio 2022 e il 31 ottobre 2022, il gruppo ha acquistato complessivamente 8.994.588 azioni proprie pari al 2,60% del capitale sociale per un controvalore di 29.128.149,68 euro, ad un prezzo medio di 3,238 euro.

Il 31 ottobre 2022, la società ha acquistato 270.411 azioni proprie al prezzo medio di 3,13 euro e per un controvalore pari a 848.183,58 euro. All’1 novembre, pertanto, Anima detiene 15.549.013 azioni proprie pari al 4,49%del capitale sociale.

Le attese per i conti del terzo trimestre

A questo punto le attese del mercato e degli investitori sono concentrati sui conti del terzo trimestre, che Anima pubblicherà il 7 novembre. Gli analisti di Equita Sim, che hanno di recente tagliato il prezzo obiettivo a 4 euro per azione, confermando il rating buy, un utile netto adjusted in calo del 37% a 35 milioni di euro, mentre i ricavi totali sono visti in flessione del 27% a 78 milioni. Le commissione nette di gestione dovrebbero riportare una contrazione del 5% a 69 milioni di euro e l’Ebitda del 33% a 57 milioni di euro.