ANCHE LA GERMANIA SPROFONDA IN RECESSIONE

14 Agosto 2008, di Redazione Wall Street Italia

Il prodotto nazionale lordo tedesco nel secondo trimestre ha registrato una variazione congiunturale negativa, -0,5%, sopra le attese. E’ la prima volta in quasi quattro anni che l’ economia tedesca registra una crescita negativa. In ogni caso il dato diffuso oggi è migliore rispetto alle indicazioni più pessimistiche venute qualche giorno fa, che stimavano una contrazione congiunturale dell’ 1,0%. Peraltro, il tasso di crescita nel primo trimestre è stato sempre oggi rivisto al ribasso, +1,3% anziché +1,5% iniziale, il che spiega almeno in parte il fatto che il pil nei secondi tre mesi abbia segnato un rallentamento più contenuto rispetto alle aspettative. Su base annua, cioé con riferimento al corrispondente trimestre del 2007, l’ economia tedesca ha segnato un tasso di crescita dell’ 1,7%.

Leggere anche:
FRANCIA: PIL, NEL SECONDO TRIMESTRE -0,3%