Analisi tecnica: segnale ribassita per l’azionario Usa

8 Febbraio 2017, di Alberto Battaglia

Si stanno formando segnali di un possibile ribasso dell’azionario Usa. E’ quanto evidenzia Todd Gordon di TradingAnalysis.com, intervenuto nella rubrica Trading Nation dell’emittente tv Cnbc: gli Etf collegati all’indice azionario S&P 500 e quello ancorato dollaro hanno “rotto” la correlazione positiva che li ha uniti negli ultimi mesi.

In particolare, mentre l’Etf legato al mercato azionario ha proseguito la sua salita il “Dollar index bullish fund” ha iniziato a scendere di valore a partire dall’inizio dell’anno. Secondo Gordon è possibile che la correlazione sia presto ristabilita con una correzione dell’azionario Usa (segui live blog di mercato).

Un altro fattore sospetto viene poi evidenziato dall’analista. A fronte del rialzo dell’Etf relativo allo indice S&P 500, infatti anche quelli collegati a oro e Treasuries americani (due tipici investimenti di protezione contro le turbolenze del mercato) hanno sperimentato un trend positivo da inizio anno.

Che cosa significa?

Secondo Gordon, le ragioni sono da ricercare nella percezione che gli investitori hanno delle future mosse della Federal Reserve:

“Se la Fed è pronta ad andare avanti e continuare ad alzare i tassi, forse inizieremo a vedere una corsa nella sicurezza dell’oro e dei bond fuori dal dollaro in quanto il mercato azionario potrebbe non apprezzare i futuri rialzi dei tassi”, ha dichiarato Gordon.

Per proteggersi da questo scenario, conclude l’analista, è possibile assumere posizioni lunghe sui Treasuries Usa.