Allarme Piigs: Spread Portogallo e Irlanda a livelli record

29 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

I premi di rendimento dei titoli di Stato irlandesi e portoghesi viaggiano a nuovi record,sulle rinnovate tensioni dei mercati.

Intanto anche l’Italia paga uno ‘spread’ crescente sulla scadenza decennale, con il differenziale di rendimento rispetto al ‘bund’ tedesco oltre quota 172 punti stamani, livello piu’ alto dopo il record di 178 punti segnato, a giugno, nel pieno della crisi greca. Gli ‘spread’ di Irlanda e Portogallo sono rispettivamente a 448 e 431 punti.

Di fatto l’Irlanda, nel mirino dei mercati per il salvataggio di Anglo Irish, rischia un nuovo taglio del rating, mentre la Spagna attende a breve il verdetto di Moody’s.

Già la giornata di ieri, del resto, e’ stata segnata negativamente dalle parole di Fitch e Standard & Poor’s che hanno parlato di un rischio-rating per l’Irlanda. Al centro dei problemi di Dublino c’e’ sempre il salvataggio della banca Anglo Irish: dopo Moody’s, che l’altroieri ha tagliato il rating dell’istituto, ieri è stata la volta di S&P, secondo cui salvare la banca potrebbe costare al governo (che l’ha nazionalizzata) piu’ dei 35 miliardi stimati.

In Europa si torna così a guardare ai problemi dei debiti sovrani anche oggi. Continua infatti il rialzo dello spread dei paesi periferici e non mancano neanche coloro che scommettono in un downgrade del rating della Spagna da parte di Moody’s che a fine giugno aveva messo il giudizio del paese sotto revisione.