ALLARME BANCAROTTA: SPREAD GRECIA GERMANIA VOLA OLTRE I 1000 PUNTI

di Redazione Wall Street Italia
28 Aprile 2010 11:46

Il differenziale di rendimento tra i decennali greci e gli analoghi titoli tedeschi, vola sopra i mille punti a 1.021 punti base, il massimo dalla meta’ del 1996. Il rendimento dei bond greci vola anch’esso al 13,1%.

Nel frattempo le borse europee sono a picco, per il timore del contagio greco. Si salva solo Atene, che perde lo 0,42%.

Recupera Lisbona, che ora cede il 3,66%. Frana Milano che arretra del 3,28%, Francoforte perde il 2,08%, Parigi il 2,38%, Londra l’1,19% e Madrid il 3,48%.

Il panico per la situazione in Grecia è pressocché totale. Dopo aver scavalcato ieri l’Argentina, il paese ha “conquistato” infatti anche il primo posto nella classifica dei Paesi a rischio default, stando alle indicazioni di CMA Datavision.

Il premio dei titoli greci è infatti salito a 846,15 punti, pari ad una probabilità del 49,34% di default, superando anche il Venezuela (46,66%).

Alta a questo punto è l’attenzione per le dichiarazioni che, secondo alcune indiscrezioni, il cancelliere tedesco, Angela Merkel dovrebbe rilasciare presumibilmente alle ore 16,45, dopo aver incontrato i vertici del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Centrale europea per discutere sul tema degli aiuti alla Grecia.

In un tale contesto, prosegue la caduta della valuta unica europea, con un cross euro/dollaro che ha riagganciato i livelli peggiori della vigilia a 1,314 USD, posizionandosi sui minimi da circa un anno.

Il rischio default ed i possibili riflessi sull’unione monetaria stanno dunque tenendo sotto pressione l’euro, che ora (alle 11:40 circa ora italiana) è risalito poco sopra i minimi a 1,316 USD.