ALL’ENI NON PIU’ DEL 75% DELLE IMPORTAZIONI DI GAS

18 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il governo italiano e’ deciso a spezzare il monopolio dell’Eni sulle importazioni di gas naturale prima del previsto: gia’ da domani infatti potrebbe essere approvata la legge che impedisce a un singolo operatore di controllare una quota di mercato superiore al 75% a partire dal 2002.

Il progetto di legge iniziale prevedeva una quota massima del 70% per l’Eni, ma concedeva piu’ tempo per mettersi in regola, la scadenza era infatti fissata al dicembre 2003.

L’apertura del mercato alla libera concorrenza non riguarda solo le importazioni di gas naturale, ma anche la loro commercializzazione: nessun operatore potra’ detenere una quota superiore al 50%.

Il tetto imposto va ben oltre le disposizioni dell’Unione Europea, secondo le quali almeno il 28% del mercato deve essere lasciato ad altri operatori.