Alitalia: Ryanair si fa avanti e intanto taglia secondo bagaglio a mano

6 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI)- Dopo che Air France ha rinnegato qualsiasi interesse, arriva invece quella di Ryanair per la compagnia italiana, Alitalia, andata in fallimento.

Il ceo del vettore irlandese, Micheal O’Leary, infatti in occasione della presentazione delle nuove rotte dallo scalo di Bologna ha così affermato:

“Per Alitalia Ryanair ha inviato la manifestazione di interesse che scade il 15 settembre e parteciperemo alla proposta vincolante che scade il 2 ottobre (…) ci può essere un futuro molto positivo per il lungo raggio di Alitalia”.

O’Leary ha rassicurato che le due compagnie aeree, qualora andasse in porto il deal, rimarrebbero distinte e separate.

“Se un domani Alitalia entrasse nel perimetro di Ryanair, continuerebbe ad essere una compagnia diversa dalla nostra e anzi sarebbe addirittura concorrente sul territorio italiano. Il nostro focus è sul lungo raggio che è  il vero core business di Alitalia e ha un grande potenziale. Noi siamo interessati e presenteremo entro fine settembre la proposta vincolante ai commissari. Con l’operazione Alitalia la concorrenza rimarrebbe. Non vogliamo trasformare Alitalia in una compagnia low cost sussidiaria di Ryanair. Ryanair resterà tale e anche Alitalia (…) noi vogliamo acquisire Alitalia per renderla vincente. Con il giusto focus, con il giusto management e le giuste rotte Ryanair e Alitalia possono continuare a crescere. Tutti possono lavorare bene, basta saperlo fare. Il problema di Alitalia è che il management si è focalizzato nel corso degli anni sulla tratta Roma-Milano ma ci sono tante altre rotte dove Alitalia può crescere senza entrare in conflitto con Ryanair”.

Fiducioso sull’esito della gara? Il numero uno di Ryanair non si è sbilanciato.

“Ogni compagnia farà la sua offerta. Il successo per Ryanair non è garantito, serve una ristrutturazione di Alitalia per garantire il successo dell’operazione. Non importa chi acquisirà Alitalia, ma l’importante è che venga ristrutturata. Di certo, con il deal Alitalia avrà un grande successo sul lungo raggio e anche sul fronte dell’occupazione”.

Intanto la compagnia irlandese annuncia che dal 1° novembre il secondo bagaglio potrà essere stivato gratis. Una novità che ha lo scopo di incoraggiare i clienti ad acquistare il bagaglio registrato e a ridurre il numero dei passeggeri che si recano al gate  con due valige. Al contempo si prevede l’aumento della franchigia del bagaglio registrato (da 15 kg a 20 kg per tutti i bagagli) e la riduzione della tariffa standard per il bagaglio registrato (da 35 euro a 25 euro per il bagaglio da 20 kg).