Alert Fbi su estremisti anti-governativi

8 Febbraio 2012, di Redazione Wall Street Italia

L’agenzia investigativa Usa mette in guardia dai pericoli di gruppi di americani che si rifiutano di pagare le tasse (IRS come le bombe contro Equitalia), violano le leggi contro l’inquinamento e credono che gli Stati Uniti siano in bancarotta da quando hanno lasciato il gold standard, cioe’ la parita’ tra dollaro e oro.

Un crescente rischio per le varie autorità governative locali, incaricate di far rispettare la legge, riporta l’articolo di Reuters. Questo gruppo infatti, conosciuto come “sovereign citizens”, si rifiuta di riconoscere alle istituzioni l’autorità governativa.

Il semplice incontro con la polizia può trasformarsi, con molta facilità, in episodi di violenza, avverte Stuart McArthur, deputy assistant director della divisione anti-terrorismo dell’Fbi. “Abbiamo pensato che fosse meglio aumentare la visibilità del pericolo”.

L’Fbi afferma di non avere a disposizione un registro di persone nella categoria “sovereign citizens”. Secondo J.J. MacNab, esperto nel settore tasse e assicurazioni, i membri sarebbero circa 100.000.