Al via i primi bancomat con riconoscimento facciale

19 Novembre 2015, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Se ne parlava da tempo. Ma ora e’ ufficiale. Da ieri, in Cina sono attivi i primi bancomat che utilizzano la tecnologia del riconoscimento facciale.

In pratica, i clienti di alcuni istituti di credito non dovranno più digitare il PIN, poiché la casse in questione saranno in grado di scansire i volti dei clienti.

A mettere a punto la nuova tecnologia per i bancomat, un gruppo di ingegneri l’Università pechinese Tsinghua e di Tzekwan Technology, un’azienda di Hangzhou specializzata in sistemi di riconoscimento facciale.

In pratica, lo sportello del bancomat è dotato di una videocamera e di un sistema in grado di scannerizzare e confrontare i tratti del volto e l’iride dell’utente con la fotografia presente sul suo documento d’identità, custodita all’interno di un apposito database.

Questa tecnica – conosciuta come autenticazione biometrica – viene utilizzata solitamente nei sistemi di sorveglianza elettronica ma non è mai stata impiegata finora negli sportelli bancomat.