Abusi di mercato: crescono nel 2019 le sanzioni a 88 mln di euro

22 Dicembre 2020, di Alessandra Caparello

Le autorità nazionali competenti dei singoli Stati hanno imposto un totale di 88 milioni di euro di multe per un totale di 339 azioni amministrative e penali in merito agli abusi di mercato accertati.
E’ l’ESMA, l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, a pubblicare la sua relazione annuale sulle sanzioni amministrative e penali, nonché su altre misure amministrative, emesse ai sensi del MAR, il Regolamento sugli abusi di mercato (Market abuse regulation).

Abusi di mercato: di cosa si tratta

Il Regolamento sugli abusi di mercato (Regolamento UE n. 596/2014, di seguito “MAR” e/o “Regolamento”), entrato in vigore il 3 luglio 2016, è un provvedimento che ha introdotto la nuova disciplina comunitaria in materia di abusi di mercato. Nel concetto di abusi di mercato ricadono:

  • i comportamenti illeciti già previsti dalla direttiva 2003/6/CE, quali l’insider dealing (abuso di informazioni privilegiate),
  • le manipolazioni del mercato
  • la comunicazione illecita di informazioni privilegiate,
  • comportamenti che impediscono la piena trasparenza del mercato, fondamentale invece per l’attività di negoziazione di tutti i soggetti che operano in mercati finanziari.

Il regolamento MAR prevede fra l’altro l’estensione dell’ambito di applicazione anche agli strumenti finanziari negoziati sui sistemi multilaterali di negoziazione (MTF) e sui sistemi organizzati di negoziazione (OTF), ai mercati delle commodity e delle quote di emissione, nonché alle condotte connesse a indici di riferimento (benchmark), la previsione di una serie di esenzioni, di condotte legittime e di pratiche di mercato accettate e la possibilità di effettuare sondaggi di mercato alle condizioni previste dal regolamento. In Italia è la Consob l’ autorità amministrativa competente ai fini della corretta applicazione del regolamento.

Il rapporto Esma

Nel 2019 le autorità nazionali competenti, dice l’Esma, hanno comunicato 279 sanzioni e misure amministrative e 60 sanzioni penali per violazioni del regolamento MAR.

In totale sono state comminate sanzioni pecuniarie per circa 82 milioni di euro per sanzioni amministrative, mentre 6 milioni di euro sono stati comminati in relazione alle infrazioni penali di MAR.
Nonostante la diminuzione del numero di sanzioni amministrative in ambito MAR, sceso da 472 nel 2018, le sanzioni pecuniarie complessivamente comminate sono significativamente più elevate, salendo a 88 milioni di euro dai 10 milioni di euro del 2018. Mentre le sanzioni penali sono quadruplicate a 60, da 15 nel 2018, con un aumento delle sanzioni pecuniarie a 6 milioni di euro dai 65.650 del 2018.