Glifosato, giudice riapre caso: potrebbe scendere multa Monsanto, Bayer corre

11 ottobre 2018, di Alessandra Caparello

Colpo di scena nel caso glifosato che vede coinvolta la Bayer dopo aver acquistato la Monsanto. Un giudice della Corte superiore di San Francisco chiederà la riapertura del processo che ha visto la condanna della multinazionale tedesca al risarcimento record di 289 milioni per un uomo ammalatosi di cancro per l’uso del Roundup, il prodotto a base di glifosato prodotto dalla Monsanto.

Secondo il giudice californiano, Suzanne Bolanos, ci sarebbe insufficienza di prove relative alla parte di sentenza che prevede 250 milioni di sanzione per “danni punitivi”. Sarà dunque istituito un nuovo procedimento nell’’ambito della presunta ‘cancerosità’ di alcuni prodotti. La notizia ha fatto balzare alla borsa di Francoforte il titolo Bayer, società che controlla Monstando, di anche il 6% oltre 78,75 euro.

Hai dimenticato la password?