Mercati

Wall Street senza direzione: Heinz +20% dopo acquisto Buffett

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

NEW YORK (WSI) -Wall Street chiude per la terza seduta di fila con gli indici contrastati. Il Dow Jones ha perso lo 0,07% a 13.973 punti. In lieve rialzo lo S&P 500 (+0,04 a 1.521 punti) e il Nasdaq Composite (+0,07% a 3.199 punti).

A pesare sull’andamento degli indici d’oltroceano sono le ultime cifre macroeconomiche arrivate dall’economia europea, con la Bce che ha rivisto tra l’altro al ribasso le stime sulla crescita dell’Eurozona. Peggiorato anche l’outlook sul tasso di disoccupazione.

La contrazione del Pil del blocco a 17 nel quarto trimestre è stata la piu’ marcata da quasi quattro anni, pari a -0,6%.

L’indice allargato S&P 500 ritraccia così dai livelli record toccati ieri, ossia i piu’ alti da ottobre 2007. Nick Xanders, strategist presso BTIG a Londra, afferma che “i fondamentali non sono così forti come la gente aveva sperato”. Di fatto, “il mercato ha puntato verso l’alto nonostante gli indicatori macroeconomici (e il riferimento è soprattutto all’Europa) non siano migliorati”.

Lo S&P 500 è balzato +6,6% da inizio anno e le opzioni ribassiste sull’azionario Usa sono scese al minimo in più di due anni. I contratti put che proteggono contro un calo eventuale -10% dello S&P 500 costano 7,88 punti di più che i contratti call che scommettono su un aumento +10%, stando ai dati forniti da Bloomberg. La relazione tra i contratti è scesa fino a 7,49 punti lo scorso 1° febbraio, al valore più basso, per l’appunto, dal novembre del 2010.

Nel dettaglio dei dati in arrivo dal mercato del lavoro, occhio alle richieste dei sussidi di disoccupazione, calate a 341.000 unità, a un livello migliore delle stime e corrispondente al minimo delle ultime tre settimane.

Tra i singoli titoli su cui sono puntati i riflettori, Cisco Systems (-0,7%). Il leader mondiale del networking per Internet ha fornito delle previsioni per il corrente trimestre inferiori alle attese di Wall Street.

La grande storia di oggi vede protagonista però sicuramente il titolo HP Heinz, che balza +19,9% dopo che Berkshire Hathaway, società dell’oracolo di Omaha Warren Buffett ha raggiunto un accordo insieme a £G Capital per acquistarla per un valore di $23 miliardi.

US Airways in crescita dopo l’accordo di fusione, del valore di $11 miliardi, con American Airlines: accordo che darà vita alla compagnia aerea numero uno al mondo.

Bene Applied Materials, il cui outlook sul fatturato 2013 ha superato le piu’ rosee aspettative. La fusione tra AMR, societa’ madre di American Airlines (volo dell’azione in borsa), e US Airways portera’ alla formazione della compagnia aerea piu’ grande al mondo. L’operazione e’ di 1 miliardo di dollari.

In ambito macro, i prezzi delle case sono tornati ai valori visti per la prima volta nel 1894.

In ambito valutario, l’euro -0,94% a $1,3326; dollaro/yen -0,40% a JPY 93. Euro/yen -1,29% a JPY 123,99.

Quanto alle commodities, i futures sul petrolio +0,64% a $97,63 al barile, quotazioni oro +0,09% a $1.646,60 l’oncia. Tassi sui Treasuries a 10 anni in rialzo +0,005 punti al 2,034%.

TITOLI MARKET MOVER

CRESCITA UTILI GM

LA SCOMMESSA DI WARREN BUFFETT