Mercati

Wall Street positiva grazie al dato sulle case

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

New York – Wall Street chiude la sessione in rialzo con i riflettori che restano puntati sul fiscal cliff, ovvero il duplice aumento automatico di tasse e scadenza di una serie di sgravi fiscali, per un totale di 607 miliardi di dollari. Oggi il repubblicano John Boehner, ha dichiarato che nelle discussioni sul budget non sono stati fatti dei significativi passi avanti. A sostenere Wall Street sono state le notizie arrivate dal fronte macroeconomico. E in particolare la comunicazione del dato relativo alle vendite di case con contratti in corso, che sono balzate a ottobre +5,2%, mettendo a segno un rialzo decisamente superiore alle attese degli analisti.

In chiusura, l’indice Dow Jones ha registrato un aumento dello 0,28% a 13.022 punti. In rialzo anche il Nasdaq che ha guadagnato lo 0,68% a 3012 punti e lo Standard&Poor’s 500 in aumento dello 0,43% a 1.416 punti.

Altre notizie in arrivo dal fronte macro sono contrastate. Resa nota la prima revisione del Pil del terzo trimestre, che ha messo in evidenza una crescita del Prodotto interno lordo, negli Stati Uniti, pari a +2,7%, decisamente superiore a +2% inizialmente riportato. L’indicatore tuttavia non convince del tutto. Le spese per consumi delle famiglie, per esempio, hanno registrato la crescita più bassa in più di un anno. Calo sensibile, inoltre, per gli investimenti aziendali in conto capitale.

Comunicate contestualmente le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione in flessione oltre le attese. L’incertezza del mercato del lavoro è stata messa in risalto però dalla media delle ultime quattro settimane, che è salita al massimo delle ultime 13 settimane.

Tra i titoli Walt-Disney in rialzo dopo aver aumentato il dividendo. Balzo Research In Motion con un rally superiore a +10% dopo che Goldman Sachs ha consigliato agli investitori di acquistare il titolo. Positiva Google, dopo che Oracle Investment Research ha alzato il rating da hold a buy.

Acquisti anche su Guess?, con guadagni +7% circa dopo che la società ha reso nota la distribuzione di un dividendo speciale di $1,20 per azione, a partire dal prossimo 28 dicembre, aggiungendo di attendersi un utile per azione, nel quarto trimestre del 2012, tra 85 e 95 centesimi per azione, contro la media attesa dagli analisti, pari a 94 centesimi.

Rally Infoblox, dopo che la società di network ha dichiarato di prevedere un utile per azione compreso tra 17 e 21 centesimi nell’anno fiscale, contro il range tra 4 e 7 centesimi per azione previsto in precedenza e i 6 centesimi per azione attesi dal consensus.

Sugli altri mercati, in ambito valutario, l’euro +0,27% a $1,2986; dollaro/yen -0,15% a $81,93; euro/yen +0,11% a JPY 106,40. Attenzione alla prossima resistenza della moneta unica. Quanto ai Treasuries, i rendimenti decennali sono in calo all’1,629%.

Sul fronte delle commodities, commodities, i futures sul petrolio accelerano al rialzo con +2,34% a $88,51 al barile, mentre quotazioni oro +0,49% a 1.727,20 l’oncia. Attenzione alle quotazioni dell’oro, che ha perso fino a $25 in un minuto.

Stando in tema di ordini monstre e inspiegabili, poco dopo la mezzanotte si e’ palesato sui mercati un mega acquisto di 11 mila contratti Futures e-mini sull’S&P 500, per un valore complessivo di $775 milioni. La somma si conosce (vedi grafico a fianco), resta ancora da scoprire chi sia stato a speculare in questo modo cosi’ lampante.

TITOLI MARKET MOVER

PERICOLO RECESSIONE NEGLI USA?