WALL STREET: NASDAQ FORTE EVAPORA DOW JONES

28 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo una giornata trascorsa in forte rialzo, l’indice delle Blue Chip ha ridotto progressivamente i guadagni per chiudere vicino alla soglia di parita’ sotto una raffica di realizzi di profitto; sostanziale tenuta del settore tecnologico.

Il Nasdaq ha chiuso a 3.940,34 (+2,11%), il Dow Jones ha chiuso a 10.527,79 (+0,22%), l’S&P 500 a 1.454,82 (+0,29%) e il Russell 2000 a 520,99 (+2,54%).

I mercati, a giudicare anche dal valore dei titoli obbligazionari, hanno reagito complessivamente con estrema compostezza alla decisione della Federal Reserve di lasciare i tassi d’interesse a breve invariati al 6,5%.

La Banca centrale Usa ha tuttavia ammonito che sussistono ancora rischi di inflazione nell’immediato futuro, lasciandosi cosi’ le mani libere per intervenire nei prossimi mesi.

“Sebbene i dati chiave registrino un debole aumento rispetto all’anno scorso, l’incremento della produttivita’ e’ riuscito a contenere sia i costi che il lievitare dei prezzi – ha fatto sapere il FOMC, l’organismo della Fed che decide in tema di politica monetaria, in un comunicato – lasciando cosi’ pensare che la crescita della domanda possa ancora considerarsi sostenibile”.

I recenti dati economici indicano infatti che la crescita dell’economia americana sta rallentando, ma la Fed sembra ancora preoccupata dal mercato del lavoro.

Con un tasso di disoccupazione ai minimi storici, ovvero intorno al 4%, Alan Greenspan, presidente della Fed, continua a vedere dietro l’angolo il pericolo di spinte inflazionistiche di tipo salariale.

Sinora l’incremento della produttivita’ ha compensato la piena occupazione, ma questo meccanismo di equilibrio, secondo la Banca centrale, potrebbe non mantenersi a tempo indeterminato.

Per queste ragioni Greenspan si sentirebbe piu’ al sicuro con un tasso di disoccupazione attorno al 5%, e quindi non esitera’ a stringere ulteriormente il costo del denaro se nei prossimi mesi non ci saranno segnali chiari sul fatto che l’economia americana stia crescendo senza creare squilibri.

La prossima stretta – secondo l’American Bankers Association – potrebbe arrivare gia’ in agosto con un rialzo dei tassi a breve termine di ben mezzo punto percentuale a quota 7%.

Di parere opposto la banca d’investimento Merrill Lynch che, in un comunicato diffuso nel pomeriggio, ha affermato di non aspettarsi un ulteriore rialzo dei tassi almeno sino alla fine dell’anno.

Wall Street ha assorbito senza scossoni anche il dato comunicato di prima mattina dal dipartimento del Commercio americano, sugli ordini dei beni durevoli negli Stati Uniti, cresciuti del 6% in maggio.

L’incremento, dovuto in particolare alla forte domanda registrata nei settore della componentistica elettronica, automobili e navi, segue il calo del 5,7% dell’aprile scorso.

Sui listini chiusura in rialzo per il settore elettronico, ferroviario, trasporti, media, difesa, sistemi informatici, oro, assicurativo.

Perdono il settore metallurgico, tabacco, grande distribuzione, telefonia, chimica, carta, petrolio.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a New York:

Nel settore della telefonia mobile, Motorola Inc. (MOT) ha annunciato il collocamento sul mercato di una quota pari al 20% della controllata Propel, provider di telecomunicazioni cellulari, che opera attraverso una rete di 17 organizzazioni sparse in tutto il mondo. Il titolo Motorola ha chiuso le contrattazioni con una perdita superiore all’ 1,5%.(vedi articolo WSI del 27 giugno 2000 alle 16:45)

Nel settore informatico, 3Com (COMS) ha chiuso il quarto trimestre con una perdita di $146,8 milioni, pari a $0,42 per azione, con un ulteriore peggioramento rispetto alla situazione dello scorso anno. Il titolo ha perso il 2%.(vedi articolo WSI del 27 giugno 2000 alle 16:50)

Nel settore delle telecomunicazioni, l’antitrust europeo ha bocciato il progetto di fusione tra WorldCom (WCOM) e Sprint (FON). Il titolo WorldCom ha guadagnato quasi il 12%, mentre Sprint ha perso l’ 8,5%.(vedi articolo WSI delle 06:35)

Nel settore edile, Mack-Cali Realty (CLI), uno dei piu’ importanti gruppi immobiliari degli Stati Uniti, ha chiuso le trattative per l’acquisto di Prentiss Properties Trust (PP) per $2,3 miliardi. Il titolo Mack-Cali Realty ha perso piu’ del 7,5%, mentre Prentiss Properties Trust ha perso piu’ del 13%.(vedi articolo WSI delle 07:37)

Nel settore automobilistico, Ford Motor (F) ha guadagnato quasi il 2,5% dopo che il comitato incaricato di selezionare i finalisti da ammettere all’asta per la sudcoreana Daewoo ha scelto la societa’ come unico candidato.(vedi articolo WSI delle 07:48)

Nel settore informatico, IBM (IBM) ha deciso di investire $1 miliardo nei prossimi dodici mesi per il lancio dei nuovi prodotti software dedicati a Internet. Il titolo IBM ha segnato un rialzo di quasi il 5%.(vedi articolo WSI delle 08:16)

Nel settore aerospaziale, Boeing (BA) ha guadagnato il 2% dopo aver fatto sapere questa mattina di attendersi ordini per 26 B-777 nei prossimi mesi. Il valore totale dei contratti e’ stimato in $4,7 miliardi.(vedi articolo WSI delle 08:16)

Nel settore alimentare, la divisione americana di Nestle’ (NSRGY) ha deciso di gettarsi a testa bassa nel commercio elettronico e di aprire un sito rivolto direttamente ai consumatori. A fine giornata, il titolo ha guadagnato poco meno dello 0,5%.(vedi articolo WSI delle 08:40)

Nel settore dei software, Oracle (ORCL) ha rivelato di aver assoldato un’agenzia d’investigazione privata per spiare le mosse competitive di Microsoft (MSFT). Il titolo Oracle ha guadagnato quasi lo 0,5%.(vedi articolo WSI delle 08:45)

Nel settore delle telecomunicazioni, Qualcomm Inc. (QCOM), azienda che produce microprocessori per il settore della telefonia mobile e altri strumenti wireless, si aspetta una diminuzione negli ordini di chip in Corea del Sud entro la fine dell’anno. Il titolo Qualcomm ha perso quasi l’ 1%.(vedi articolo WSI delle 09:15)

Nel settore della telefonia cellulare, Nokia (NOK) ha stretto un accordo con RealNetworks (RNWK) per implementare la nuova generazione di apparecchi con una tecnologia in grado di riprodurre brani musicali e video prelevati da Internet. Il titolo Nokia ha perso quasi il 6%, mentre RealNetworks ha guadagnato quasi il 12,5%.(vedi articolo WSI delle 09:17)

Nel settore cinematografico, Novellus (NVLS) ha guadagnato quasi il 10,5% dopo che Merrill Lynch ne ha migliorato il giudizio nominando la societa’ “Focus 1”. La banca d’affari ritiene che il lancio di nuovi prodotti e l’abilita’ dell’azienda nell’attrarre nuova clientela si rifletteranno nel valore del titolo.(vedi articolo WSI delle 09:30)

Nel settore metallurgico, Phelps Dodge (PD) ha chiuso le contrattazioni con una perdita di quasi l’1,5%. La societa’ ha annunciato ieri, dopo la chiusura dei mercati, che gli utili trimestrali sono destinati a scendere ben al di sotto delle aspettative degli analisti.

Nel settore assicurativo, Conseco (CNC) ha guadagnato piu’ del 17% dopo che la societa’ ha annunciato che Gary Wendt assumera’ la carica di amministratore delegato.(vedi articolo WSI delle 10:03)

Nel settore delle bevande non alcoliche, Coca-Cola (KO) prevede un aumento delle vendite globali del secondo trimestre del 3,5%-4,5%, in linea con le previsioni degli analisti. Le previsioni sono per un utile di $0,41 ad azione. Il titolo ha guadagnato quasi il 5%.(vedi articolo WSI delle )

Nel settore delle spedizioni aeree, Fedex (FDX) ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto in rialzo del 10,9% sull’anno, al di sopra delle aspettative di Wall Street grazie alla crescita del mercato delle spedizioni internazionali espresse. Il titolo ha guadagnato quasi il 4%.(vedi articolo WSI delle 11:45)

Nel settore Internet, Priceline.com (PCLN), la societa’ che consente alla clientela di offrire un prezzo per servizi e prodotti da acquistare, ha decisio di estendere le sue attivita’ all’Europa. Il titolo ha guadagnato piu’ dell’ 1%.(vedi articolo WSI delle 11:48)

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al New York Stock Exhange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CNC) Conseco, Inc. 39,787,800 7.625 +1.125 +17.31% ;

(NOK) Nokia Corporation 21,646,200 48.875 -3.000 -5.78% ;

(T) AT&T Corp. 18,796,100 32.313 -1.188 -3.54% ;

(MOT) Motorola, Inc. 16,286,500 30.188 -0.500 -1.63% ;

(CD) Cendant Corporation 15,719,100 14.250 +1.375 +10.68% ;

(FON) Sprint Corporation 12,398,900 53.375 -5.000 -8.57% ;

(GE) General Electric Company 12,136,100 50.438 +1.188 +2.41% ;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 11,832,900 28.250 +0.375 +1.35% ;

(PFE) Pfizer Inc 11,183,800 46.563 -0.438 -0.93% ;

(NT) Nortel Networks Corporation 10,508,300 69.688 +2.438 +3.62% .

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(GENU) Genuity 118,521,800 9.250 -1.750 -15.91%;

(WCOM) WorldCom, Inc. 88,049,800 44.375 +4.688 +11.81%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 37,728,000 63.188 -0.500 -0.79%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 27,561,100 63.250 +1.000 +1.61%;

(ERICY) Ericsson 17,732,500 19.938 +0.563 +2.90% ;

(MSFT) Microsoft Corporation 17,226,300 78.813 invariato 0.00%;

(ORCL) Oracle Corporation 14,848,100 82.563 +0.313 +0.38%;

(DELL) Dell Computer Corporation 14,775,200 48.875 +1.063 +2.22%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 13,884,200 121.375 +2.375 +2.00%;

(AMZN) Amazon.com, Inc. 14,272,100 37.563 +1.063 +2.91%