Wall Street: futures in calo, anche qui timori sul futuro della Grecia

26 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Futures in calo, anche sui mercati azionari Usa si scontano i timori sul futuro dell’Eurozona, dopo la vittoria del partito antiausterity Syriza nelle elezioni greche.

In calendario gli utili di Microsoft e Texas Instruments, che saranno diffusi alla fine della giornata di contrattazioni.

Non sono previsti dati economici di rilievo nella giornata di oggi.

Alle 12.49 ora italiana (le 6.49 di New York), i futures sull’indice S&P500 -0,37% a 2.036 punti.

I futures sul Nasdaq -0,22% a 4.257,50 punti.

I futures sul Dow Jones -0,43% a 17.514 punti.

Sul valutario, dopo aver toccato i minimi da 11 anni di 1,1088 dollari, l’euro risale a $1,1245 (+0,91%). Nei confronti della valuta giapponese, la divisa si porta a quota 131,41 dai 132,08 yen della chiusura precedente. Il dollaro scambia invece a 118,16 yen al momento.

Nei confronti del dollaro lo yuan è ben impostato per mettere a segno la striscia negativa peggiore dal 2008 nell’arco di due sedute. Tra i titoli di Stato, i Treasuries a 30 anni avanzano, con i rendimenti al livello più basso di sempre.

Tra le materie prime, i futures sul petrolio Usa cedono l’1,43% a 44,94 dollari al barile, mentre il nickel fa segnare una flessione del 2% circa a Londra. I contratti con scadenza febbraio sull’oro perdono lo 0,4% a $1.286,90 l’oncia, mentre i futures con consegna a marzo sull’argento lasciano sul campo l’1,5% a $18,09 l’oncia.