WALL ST: NASDAQ A GONFIE VELE, INDICI TUTTI SU’

5 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo mezz’ora dall’apertura della giornata borsistica, tutti gli indici navigano ampiamente in territorio positivo, con il Nasdaq che cerca di recuperare le pesanti perdite della settimana scorsa.

Il Nasdaq cerca di effettuare un recupero dopo le pesanti perdite accusate nel corso della settimana scorsa, quando aveva lasciato sul terreno il 6,30%.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina

Molti investitori cercano di guadagnare su titoli che negli ultimi giorni hanno toccato il minimo delle ultime 52 settimane.

Tom Petersen, analista di Bulls Eye Research, afferma che “gli investitori esperti sanno che e’ sempre saggio aspettare che vengano toccati i minimi una seconda volta per avere un’indicazione affidabile che il trend di vendita si sia esaurito”.

Molti analisti poi continuano a consigliare cautela non vedendo prospettive stabili di rialzo, almeno sino al prossimo taglio dei tassi da parte della Fed.

La scorsa settimana Alan Greespan, presidente della Federal Reserve, ha deluso le aspettative dei mercati, facendo capire che una nuova riduzione dei tassi avverra’ soltanto il 20 marzo, in coincidenza con il meeting del Federal Open Market Committee (FOMC), l’organo responsabile della poilitica monetaria USA.

A questo punto i dubbi riguardano solo l’entita’ del taglio. Secondo la maggioranza degli analisti sara’ di mezzo punto percentuale, ma sono in molti a ritenere che solo un taglio di un punto pieno possa ridare slancio ad un quadro economico dominato da ‘profit warning’ e ‘downgrading’.

Anche oggi sono arrivate cattive notizie dal settore high-tech, questa volta dal fronte semiconduttori che venerdi’ scorso aveva contribuito a risollevare parzialmente l’indice Nasdaq.

Questa mattina la Semiconductor Industries Association (SEMI) ha reso noto che le vendite mondiali dei produttori di semiconduttori sono cresciute in gennaio del 13,7% rispetto allo stesso mese del 2000. Rispetto al dicembre scorso le vendite hanno invece subito una contrazione del 5,7%.

Sempre questa mattina pero’ Cypress Semiconductor e LSI Logic hanno ridotto le previsioni per il primo trimestre rispetto alle stime originali, mentre Vitesse Semiconductor ha tagliato le previsioni per il secondo trimestre.

Secondo Chris Danely, analista della banca d’affari Merrill Lynch, anche TriQuint Semiconductor e Xilinx rivedranno in negativo le proprie stime durante l’appuntamento odierno con gli investitori, che si terra’ dopo la chiusura della giornata borsistica.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore del commercio elettronico:

Il titolo Amazon.com (AMZN – Nasdaq) guadagna oltre il 18%, dopo le voci di un imminente accordo tra la societa’ di Jeff Bezos e il gigante della grande distribuzione americana Wal-Mart (WMT – Nyse). Secondo il quotidiano britannico Sunday Times, che cita fonti vicine alla trattativa, Amazon e Wal-Mart starebbero negoziando un’allenza per unire le proprie forze nel settore delle vendite online. Il titolo Wal Mart perde circa l’ 1%.
(Vedi Preborsa: Amazon +22% su voci accordo WMT)

Nel settore dei semiconduttori:

Il titolo Vitesse Semiconductor (VTSS – Nasdaq) e’ in rialzo di oltre il 2,5%, nonostante la societa’ abbia ridotto le stime sulle vendite relative al trimestre in corso a $150-$160 milioni, e quelle sugli utili a 21-22 centesimi per azione.

Advanced Micro Devices (AMD – Nyse) e’ in rialzo di oltre 4% dopo le notizie che la giapponese Nec Corp. (NIPNY – Nasdaq) utilizzera’ i suoi microprocessori in alcuni personal computer venduti in Europa.

Nel settore delle infrastrutture per telecomunicazioni:

Lucent Technologies > (LU – Nyse) fornira’ parte delle infrastrutture per la rete di telocomunicazioni ‘wireless’ di Nextel Communications (NXTL – Nasdaq). Lo ha annunciato la stessa Lucent che pero’ non ha specificato i dettagli economici dell’operazione. Il titolo Lucent guadagna oltre il 3%, mentre il titolo Nextel e’ in rialzo di oltre l’ 1%.

Nel settore dei media:

Vivendi Universal (V – Nyse) ha annunciato di essere prossima alla vendita della propria partecipazione in AOL France, societa’ di cui controlla il 55% del capitale. Secondo indiscrezioni ad acquistare la quota di Vivendi dovrebbe essere la stessa AOL Time Warner (AOL – Nyse) per un controvalore di $700 milioni. Il titolo Vivendi-Universal perde quasi lo 0,5%, mentre il titolo AOL Time Warner guadagna oltre il 2,5%

Nel settore delle bibite analcoliche

Coca-Cola Co. (KO – Nyse) e’ in calo di oltre il 3% dopo che la societa’ ha annunciato la ristrutturazione dei vertici, un progetto che comprende l’abbandono del direttore generale e direttore operativo Jack Stahl.

Nel settore aerospaziale:

La societa’ lussemburghese Societe Europeenne des Satellites (SES) sarebbe pronta ad acquisire la divisione di General Electric (GE – Nyse) operante nella realizzazione di satelliti geostazionari. Lo scrive il Wall Street Journal che cita fonti vicine alla trattativa. Secondo il quotidiano, se l’accordo dovesse essere finalizzato, il braccio finanziario di General Electric, GE Capital, acquisira’ una partecipazione di circa il 25% nella stessa SES. Societe Europeenne des Satellites ha declinato ogni commento a riguardo. Il titolo GE guadagna quasi il 2%

Nel settore del trasporto aereo:

Northwest Airlines (NWAC – Nasdaq) e’ in ribasso di quasi l’ 1% sulle voci che il sindacato dei meccanici ha votato per uno sciopero il 12 marzo prossimo.