WALL ST.: ACQUISTI SULLE BLUE CHIP, INVARIATO IL NASDAQ

di Redazione Wall Street Italia
13 Luglio 2005 18:50

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta pressoche’ invariata. Harley Davidson (HDI) ha pubblicato risultati trimestrali superiori alle attese. Il prezzo del greggio e’ in ribasso di $0.27 a $60.35 al barile. Infine, sono state alzate le stime di I.B.M. (IBM) e Bank of America (BAC).

Al momento, l’indice Dow Jones e’ in rialzo di 23 punti a 10537, Nasdaq è in lettera di 2 punti a 2140 e l’S&P500 e’ invariato a 1221.
Positive le performances dei settori servizi per le telecomunicazioni, banche e trasporti; in ribasso invece energia, semiconduttori, biotecnologia e “retail”.
L’indice VIX si trova al livello di 11.29. L’indice ”advance/decline” sta facendo registrare una lettura di -300. I volumi sul NYSE sono di 570 milioni di titoli scambiati.

Dopo tre giorni consecutivi di rialzo, l’indice Dow Jones ha chiuso in leggero ribasso a quota 10513.89. Nonostante la sessione di pausa di ieri, il livello di ipercomprato del mercato e’ salito da +2.9 di lunedi’ a +3.3 di ieri.
Sono da notare infine le performances positive dell’indice dei semiconduttori SOX che si trova ai massimi dell’anno, del Nasdaq che ha chiuso in denaro per la quarta sessione consecutiva e dell’S&P500 che si trova vicino ai massimi degli ultimi 4 anni. Ci attendiamo dunque qualche altra sessione di pausa prima di un nuovo tentativo di rialzo, accompagnato, speriamo questa volta, da volumi elevati.

TRADING OPERATIVO:

Questa mattina, YHOO e USNA stanno guadagnando il 2% circa, mentre AU sta perdendo lo 0.3%.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

DA QUI ALLA CHIUSURA:

Domani mattina, saranno pubblicati i dati macro sulle vendite al dettaglio, sull’indice dei prezzi alla produzione e sulle richieste di nuovi sussidi di disoccupazione.

POSIZIONI RIALZISTE:

YHOO (APERTA IL 13/12 A $37.65; ATTUALE $36.96; PERF –1.83%)

CHK (APERTA IL 17/3 A $22.35; CHIUSA IL 5/7 A $25.21; PERF +12.80%)

USNA (APERTA IL 21/3 A $45.0; ATTUALE $47.10; PERF +4.67%)

AU (APERTA IL 7/4 A $35.12; ATTUALE $36.46; PERF +3.82%)

MTE (APERTA IL 7/6 A $6.58; CHIUSA IL 8/7 A $6.94; PERF +5.47%)