Volkswagen potrebbe dire addio alla Germania per colpa del gas

26 Settembre 2022, di Alessandra Caparello

La crisi del gas è qui per restare, almeno nel periodo invernale che si sta per aprire. Ma è una crisi a 360 gradi che investe i cittadini nelle loro case e le industrie nelle loro fabbriche. Lo sa bene Volkswagen (VW), uno dei produttori di auto maggiori d’Europa, che potrebbe spostare la produzione fuori dalla Germania e dall’Europa orientale. “Come alternative a medio termine, ci stiamo concentrando su una maggiore localizzazione, sulla delocalizzazione della capacità produttiva o su alternative tecniche, analogamente a quanto è già prassi comune nel contesto delle sfide legate alla carenza di semiconduttori e ad altre recenti interruzioni della catena di approvvigionamento”, ha dichiarato Geng Wu, responsabile degli acquisti di Volkswagen, in un comunicato.

Con la forte riduzione dei flussi di gas russo in risposta alle sanzioni europee contro Mosca per l’invasione dell’Ucraina, la Germania sta cercando di assicurarsi forniture energetiche altrove. Gli stoccaggi di gas in Europa sono attualmente pieni all’85,6%, con scorte in Germania vicine al 90%, secondo i dati di Gas Infrastructure Europe, ma la situazione dopo l’inverno è meno chiara. Se le forniture di gas alla Germania dalla Russia attraverso il gasdotto Nord Stream 1 non riprenderanno, la casa automobilistica tedesca si aspetta una carenza di gas naturale a partire da giugno 2023, ha affermato un dirigente a Bloomberg

Un altro dirigente Volkswagen, Michael Heinemann, portavoce della VW Kraftwerk GmbH, ha dichiarato a un incontro con i media che la casa automobilistica ridurrà il consumo di gas naturale di oltre il 20%, il minimo stabilito dal governo. In totale, la casa automobilistica potrebbe ridurre i propri consumi in tutte le sedi europee di una percentuale a due cifre, ha aggiunto, senza specificare un numero esatto.

Ma i fornitori di settori ad alta intensità energetica come il vetro e i prodotti chimici non saranno in grado di sostenere a lungo gli aumenti dei prezzi di gas ed elettricità, hanno avvertito i dirigenti VW.