Investire nell’era Covid sui cambiamenti di domani

7 Novembre 2020, di Redazione Wall Street Italia

Articolo di Castagna Marcello, consulente finanziario di Verona

La pandemia covid-19 sta accelerando molti processi che a livello mondiale erano già in atto. Su larga scala le principali conseguenze che ne derivano, e che andranno a cambiare molti aspetti della nostra vita lavorativa e sociale, possono delinearsi in cinque settori:

  • tecnologia e lavoro: lo smart-working si è inserito nella nostra quotidianità in maniera confusionaria ma, in futuro, verrà regolarizzato e meglio compreso dai lavoratori coinvolti, trasformando il mondo del lavoro e diventando un opzione strutturale per il modus operandi delle professioni future;
  • acquisti online: se prima le persone utilizzavano l’online principalmente come fonte di indagine pre-acquisto, analizzando recensioni del prodotto e costo medio generale, ora, data l’impossibilità o la pericolosità degli spostamenti e delle uscite, gli utenti sono più orientati a concludere l’acquisto tramite le piattaforme online;
  • pagamenti digitali: un’ovvia conseguenza dell’accelerazione degli acquisti online ma anche una conseguenza del fatto che il denaro fisico può trasformarsi in un pericoloso trasmettitore del virus;
  • automazione e competenze professionali: l’automazione nel mondo del lavoro sta cambiando radicalmente la figura del lavoratore-tipo richiesto dalle aziende; lo si ricerca con più competenze specifiche e una maggiore apertura alla trasformazione, sicuramente più istruito; spariranno milioni di posti di lavoro “tradizionali” ma se ne formeranno altrettanti con competenze e requisiti di accesso molto più stringenti; sarà quindi compito dei governi gestire questa transizione, andando anche a modificare l’iter formativo dei futuri lavoratori per far sempre più fronte alle specifiche richieste delle aziende per i lavori di domani;
  • nuovo equilibrio mondiale: se qualche anno fa si urlava timidamente al nuovo Asian Century, ora questo processo lo si può tranquillamente confermare; il mondo si sta sempre più spostando ad Oriente ed il continente asiatico, che meglio ha reagito al virus contenendo e gestendo la pandemia, ha rafforzato il suo già rilevante vantaggio competitivo nei confronti dei competitor del mondo sviluppato occidentale.

Pertanto, se vogliamo che il nostro patrimonio e i nostri risparmi vengano correttamente rivalutati nel futuro, non perdendo quindi potere d’acquisto e permettendoci di guadagnare dalla crescita esponenziale che le aziende protagoniste di questi cambiamenti trarranno, non possiamo non cogliere questi fattori di crescita e di cambiamento mondiale inserendoli tramite strumenti efficaci nella nostra pianificazione, coerentemente con i nostri obiettivi di vita e la nostra esposizione al rischio.

 

Perché oggi percepiamo instabilità, confusione e incertezza.

Ma domani assisteremo ad un nuovo progresso e nuovo benessere reale.

 

Questo articolo fa parte di una rubrica di Wall Street Italia dedicata ai consulenti finanziari che vogliono raccontare le loro esperienze e iniziative professionali. Se siete interessati a pubblicare una vostra storia scriveteci a: [email protected]


L’autore è esclusivo responsabile del presente contributo, su cui non è eseguito alcun controllo editoriale da parte di Brown Editore S.r.l.. Il presente articolo non può costituire e non deve essere considerato in nessun caso una sollecitazione al pubblico risparmio o la promozione di alcuna forma di investimento, ne raccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza