Vice presidente Usa Mike Pence: “Pronti al dialogo con la Corea del Nord”

12 Febbraio 2018, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Prove di disgelo tra Stati Uniti e Corea del Nord. Parlando ad un reporter del Washington post a bordo dell’Air Force Two, il vicepresidente Mike Pence ha detto che gli Usa sono pronti ad avviare colloqui con la Corea del Nord.

“Sono stati compiuti veri progressi in direzione di una nuova apertura diplomatica che potrebbe sfociare in colloqui diretti senza condizioni preliminari tra Washington e Pyongyang (…) Il vicepresidente Mike Pence mi ha riferito che nel corso di due sostanziali colloqui con Moon Jae-in, il presidente della Corea del sud, gli Stati Uniti e la Corea del sud hanno concordato i termini di un futuro impegno nei confronti della Corea del nord – prima da parte della Corea del sud e potenzialmente con gli Stati Uniti poco dopo”.

Così scrive sul quotidiano il giornalista svelando così che “dietro le quinte dei Giochi Olimpici di Pyeongchang vi è stato un cambiamento di linea politica nei confronti del Paese, che lo stesso Pence ha riassunto con la frase massima pressione e impegno allo stesso tempo”.

La campagna di massima pressione continuerà e si intensificherà. Come spiega il quotidiano, l’apertura data da Pence significa che gli Stati Uniti non rinunceranno ad imporre costi crescenti al regime del dittatore Kim fino a quando questo non abbia compiuto passi chiari in merito al processo di denuclearizzazione. Ma l’amministrazione Trump intende adesso sedersi a un tavolo e parlare con il regime del Nord mentre la pressione stessa, dice il quotidiano.