Vetrya lancia VialPay, servizi e beni si comprano con il credito telefonico

20 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

Fare shopping e pagare servizi col cellulare diventa sempre più facile. Nuovi sviluppi su questo terreno arrivano da Vetrya, gruppo attivo nello sviluppo di servizi digital, piattaforme cloud computing, soluzioni applicative e servizi broadband, che ha lanciato l’innovativa piattaforma VialPay – Blockchain direct carrier billing.

La società ha inoltre comunicato di aver sottoscritto un contratto per la gestione servizi digital payment con Vodafone Global, attivo da ieri già in Italia, che consentirà di estendere i servizi di digital payment VialPay a tutti i mercati in cui opera il gruppo di telefonia attraverso le piattaforme Vodafone Global Payment.

Che cosa è VialPay

Si tratta di una soluzione che consente a partner, produttori di contenuti, gestori di servizi e manifatturiere di device di far pagare facilmente ai propri utenti i servizi con accredito diretto sulla bolletta telefonica con la modalità carrier billing.

In pratica, l’utente sarà in grado di garantire pagamenti on line per acquisto di beni e servizi attraverso smartphone, tablet, PC, connect tv, game console e web connessi a reti broadband e ultra broadband mobili e fisse.

Grazie a VialPay – si legge in una nota – i partner, media brand, content provider, operatori di servizi pubblici, del trasporto, treni, autobus, metropolitane e ancora abbonamenti e biglietti, parcheggi e piattaforme di e-commerce, OTT, abbonamenti on line mettono a disposizione dei propri clienti modalità per l’acquisto di servizi digitali: l’acquisto tramite addebito telefonico.

Prossimo passo, acquisti attraverso POS

Oltre ad abilitare la vendita dei servizi, la piattaforma VialPay punta a consolidare i sistemi di Mobile Payments e Internet pay in ottica cashless. La piattaforma è già predisposta per la “fisicizzazione” del numero telefonico su smart card. Questo consentirà di poter effettuare acquisti digital anche attraverso specifici POS.

Entro il 2022, secondo la ricerca pubblicata da Juniper i servizi di Direct Carrier Billing attraverso operatori di telefonia mobile arriveranno a 9 miliardi di dollari all’anno, rispetto a $ 2,9 miliardi del 2017.