Valutario: i maggiori rischi per chi investe nel Forex

3 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Investire col trading online richiede esperienza, fiuto, pazienza e capacità di rischiare con consapevolezza. Non sempre però l’insieme di questi fattori porta a guadagni certi, soprattutto se si “puntano” i propri risparmi nel Forex, il mercato delle valute. Per la verità, anche il più bravo non ha mai la sicurezza che la propria scelta d’investimento sia corretta fino a quando non ne veda il risultato.

Chi mira ad accumulare somme interessanti sul proprio conto corrente o conto deposito, dovrà sicuramente studiare i meccanismi del forex e tenersi costantemente aggiornato sugli andamenti valutari e le mosse dei principali attori del mercato. Tuttavia, ci sono dei rischi che potremmo definire “psicologici”, che non devono essere sottovalutati per una buona riuscita dei propri investimenti.

Ad esempio, non bisogna lasciarsi trascinare dai primi successi. È il cosiddetto rischio “drawups”, l’esatto contrario della delusione che subentra ai “drawdowns”, ovvero alle perdite di denaro. Un eccesso di fiducia potrebbe portare a valutare con poca accortezza quelli successivi, mettendo in pericolo i guadagni finora maturati (per bravura o per la fortuna del principiante).

Inoltre, è praticamente impossibile ottenere buoni risultati sul lungo termine senza monitorare e analizzare le proprie scelte di trading. Un buon trader tiene un diario dettagliato di tutte le operazioni effettuate, per stilare piani di investimenti lungimiranti ed evitare di farsi influenzare da troppo sconfronto o troppa euforia. Questa pratica consente inoltre di valutare la propria propensione al rischio in modo più sereno e oggettivo, per scongiurare mosse avventate.

Per ultimo, ma non ultimo, attenzione a non farsi ingannare dalla noia. Esclusa la fortuna del principiante di cui parlavamo prima, è comunque difficile che tutti i primi investimenti vadano a buon fine. Anche questo può essere demotivante, per non parlare dei periodi in cui, anche a fronte di buone scelte, il mercato resta comunque sostanzialmente fermo, azzerando quasi ogni possibilità di guadagno. La noia è la prima nemica del trader: può indurre ad abbandonare il forex o a rischiare troppo per provare il brivido dell’azzardo. In momenti di magra meglio aspettare, magari informandosi e chiedendo consigli sui forum specializzati.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Super Money – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Super Money. All rights reserved