Usa, promozione choc: “Acquisti un’auto, ti regaliamo un fucile”

20 Giugno 2016, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Una promozione choc, accolta tra l’altro con grande successo. E’ quella che arriva dagli Usa, paese baluardo della libertà e dell’indipendenza ma ricco di contraddizioni. Un esempio su tutti è la facilità con cui in territorio americano è possibile acquistare un’arma.

E, all’indomani di tragedie sanguinose, l’ultima la strage in Orlando in un club gay dove hanno perso la vita 50 persone per mano di Omar Mateen, autore della sparatoria più grave della storia americana e di numerosi e tristi episodi di assalti a campus universitari, la polemica sulla facilità di acquisto delle armi torna a farsi sentire ma poi si rivela un pugno di mosche. Secondo Donald Trump, il tycoon newyorchese candidato repubblicano in corsa alla casa Bianca la strage di Orlando non riguarda le armi ma il terrorismo.

”E’ necessario assicurarsi che i terroristi o coloro che sono inclini al terrorismo non possano acquistare armi”- così ha detto Trump nei giorni scorsi annunciando che avrebbe incontrato esponenti della Nra, la National Rifle Association, la lobby delle armi americana, per discutere il divieto alle armi per chi è nella lista dei terroristi e in quella no fly.

Tralasciando il lato prettamente politico della questione, un ultimo episodio che arriva sempre dagli Stati Uniti riguarda una promozione choc messa in atto da un venditore di auto, un certo Mike Hagan, della Hagan’Motor Pool, che ha deciso di attirare i clienti a suo modo. “Buy a car, get an AR”, letteralmente “compra una macchina e avrei un AR”.

Cos’è un AR? Tenetevi forte: un fucile d’assalto automatico. Una provocazione che indigna ma lo strambo venditore tenta a suo modo di difendersi:

“La risposta delle persone è stata estremamente positiva. C’è chi mi ha accusato di odiare certi orientamenti sessuali, ma io credo solamente che a prescindere da sesso, politica, religione e razza, ognuno di noi ha il diritto di difendersi. E avere un arma che sai come utilizzare responsabilmente ti mette sullo stesso livello di chiunque voglia attaccare te e i tuoi cari”.

E nonostante la pioggia di critiche, il venditore ha deciso di continuare la sua strana promozione fino al 31 agosto con il beneplacito delle lobby delle armi.

Fonte: La Stampa