Upskill Sicilia: il progetto di formazione a supporto dell’imprenditorialità giovanile

10 Settembre 2021, di Alessandra Caparello

Sostenere la formazione tecnica superiore, per il lavoro e l’imprenditorialità giovanile in Sicilia è l’obiettivo del progetto pluriennale Upskill Sicilia promosso da Fondazione Sicilia con Upskill 4.0 in partnership con Eni Joule e Unicredit.

Progetto Upskill Sicilia: cosa prevede

Upskill Sicilia è un programma di crescita voluto da Fondazione Sicilia e sviluppato da Upskill 4.0, spin-off di Università Ca’ Foscari Venezia nato dal progetto “ITS 4.0” finanziato dal Ministero dell’Istruzione. Upskill 4.0 punta a promuovere lo sviluppo locale mettendo in relazione le competenze degli studenti degli Istituti tecnici superiori con le imprese e le istituzioni dei diversi territori.

Il progetto mira a rafforzare la collaborazione tra Istituti tecnici superiori (ITS) della Sicilia e le imprese leader nel digitale, con l’obiettivo di dare concrete opportunità ai giovani tecnici di creare un’attività imprenditoriale sull’isola.

Tre le aziende coinvolte in questa fase pilota del progetto Upskill Sicilia: STMicroelectronics, Wethod start-up, Maize.Plus. L’obiettivo è impostare un rapporto di collaborazione che consenta di avviare iniziative imprenditoriali con una solida presenza sul territorio siciliano sviluppando un legame stabile con le imprese leader di livello nazionale e internazionale.
A tal proposito sono gli studenti dell’ITS “Steve Jobs Academy” di Caltagirone che nella giornata del 10 settembre hanno trascorso una giornata di approfondimento sulle strategie di sviluppo delle imprese e sul potenziale di collaborazione fra le imprese coinvolte nell’iniziativa – hanno già iniziato a lavorare in team alle sfide progettuali definite dalle imprese leader.
Da settembre fino a dicembre quattro i team di studenti con i loro insegnanti intraprenderanno un percorso di sperimentazione progettato da Upskill 4.0 e basato su tecniche specifiche come il Design Thinking per trovare soluzioni innovative rispetto alle richieste formulate dalle tre aziende.

“Il sostegno di Joule a questa iniziativa – afferma Sara Mespah, Human Knowledge Specialist di Joule, la Scuola di Eni per l’Impresa – si inquadra nell’impegno da parte di Joule nella formazione di nuove generazioni di imprenditori aperti all’innovazione e alla sostenibilità. Attraverso Joule, infatti, Eni intende dare forza alle idee, coltivarle e farle crescere, soprattutto in questo momento di grande ripartenza. E siamo lieti di poterlo fare in particolare in Sicilia, dove intendiamo contribuire a sviluppare competenze e a creare nuove connessioni sul territorio”.