Ue da regime. Grande fratello arriva nelle strade

3 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’ultima frontiera della sicurezza stradale. L’Unione Europea sta pensando, come riporta la BBC a una nuova tecnologia, o meglio ancora un dispositivo molto speciale, che potrebbe in qualsiasi momento fermare le macchine.

Si tratta ancora di un progetto in fase embrionale ma i membri della rete europea Law Enforcement Technology Services (Enlets), stanno studiando come farlo diventare realtà.

Il dispositivo, che ha già un nome – si chiama “Remote Stopping Device” – verrebbe usato sulle strade e autostrade dalla polizia; diverse le polemiche sull’impatto che avrebbe sulla sicurezza stradale, ma anche sulla libertà dei cittadini che si sentirebbero, in qualche modo, sempre sotto controllo, come si trattasse di un Grande Fratello.

Il progetto cercherà di inserire il dispositivo in tutte le auto che entreranno nei mercati europei nei prossimi anni perché, come riporta il documento: “le auto in fuga hanno dimostrato di essere pericolose per i cittadini” e “sarà più semplice prendere alcuni delinquenti”.

Si prevede infatti che tali dispositivi faranno la loro comparsa sulle automobili entro la fine del decennio.