Ue avverte la Francia: deficit 2015 non oltre 4% Pil

27 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – L’Unione europea decide i tempi di riduzione del deficit della Francia: la Commissione europea, dopo aver concesso a Parigi due anni per fare in modo che il rapporto deficit/Pil torni sotto la soglia del 3%, fissa i tempi in cui tale processo deve avvenire.

Bruxelles comunica che il rapporto non dovrà superare la soglia del 4% quest’anno, mentre nel 2016 dovrà essere del 3,4%, per poi scendere al 2,98% nel 2017. Due giorni fa la Commissione ha minacciato di avviare una procedura di infrazione sul paese: la decisione verrà presa a seconda delle misure che la Francia metterà in atto nelle prossime settimane.