Tutela dell’ambiente: dodici consigli “green” per gli studenti universitari

19 Luglio 2019, di Alessandra Caparello

Per chi non ha adottato finora stili di vita e comportamenti sostenibili, improntati alla tutela dell’ambiente circostante, ogni momento è quello buono per iniziare. Si rivolge agli studenti in procinto di entrare al college Angie De Soto, direttore del Sustainability Institute at Virginia Tech, indicando 12 suggerimenti per aiutare questi giovani adulti a diventare “green”, ma sono suggerimenti validi per tutti.

Prendi in prestito o condividi una bicicletta

I programmi di bikesharing stanno diventando sempre più comuni, sia nei campus dei college americani che fuori. Ma perché è meglio andare in bicicletta che usare la macchina?  Aiuta a ridurre le emissioni di carbonio e, cosa non da poco, ci mantiene in forma.

Attenzione ad imballaggi e sacchetti

Quando si va a fare la spesa al supermercato sarebbe meglio portarsi le borse da casa, ovviamente in materiale riciclabile e anche perché no di stoffa, più resistenti. Una volta al supermercato, la scelta dovrebbe ricadere su prodotti con meno imballaggi possibili, il che equivale a produrre meno rifiuti e meno materiale che finirà in una discarica per emettere metano e altre sostanze inquinanti.

Scollegarsi da internet

Scollegarsi dai dispositivi elettronici quando non vi è bisogno è una buona abitudine che permette di ridurre l’uso di energia. In alcuni college americani vengono indette delle vere e proprie sfide tra gli studenti a chi riesce a star di più sconnesso.

Usa bottiglie d’acqua riutilizzabili

Invece di acquistare acqua in bottiglia e contribuire al problema del consumo di imballaggi, è meglio comprare una bottiglia riutilizzabile da portare in giro. Così per chi prende il caffè, buona prassi è usare una tazza anch’essa riutilizzabile. Ci sono alcuni ristoranti e bar che offrono uno sconto agli studenti che portano la propria tazza.

Utilizzare una luce da tavolo a LED

Lampadine a LED costano di più rispetto alle lampadine a incandescenza ma durano più a lungo. Il consiglio per chi va al college, ma per tutti in verità, è installare lampadine a LED che significa stare quattro anni senza doverne comprare ancora.

Attenzione al consumo dell’acqua

L’acqua è una risorsa preziosa, così mentre ci si rade o si lavano i denti è meglio chiudere il rubinetto, così è meglio anche aspettare di avere un pieno carico di biancheria per fare il bucato.

Riciclo e compostaggio

Secondo Angie De Soto il riciclo è dei comportamenti più importanti “porta d’ingresso” per la sostenibilità. “Il riciclo costringe gli studenti a pensare a dove stanno mettendo i loro rifiuti, cosa che per molte persone non è naturale”, spiega. Occhio però che le regole del riciclo non sono le stesse dappertutto.

Fai shopping in maniera intelligente

Alcuni marchi di abbigliamento hanno iniziato a vendere linee di abbigliamento ecocompatibili, ma la maggior parte sono fuori dalla portata degli studenti universitari a causa dei prezzi alti. Tuttavia ci sono alcuni accorgimenti per comprare abiti rispettando dell’ambiente. Livia Firth, fondatrice di Eco Age, ha avviato la campagna #30Wears aiutando i consumatori a fare acquisti ecologicamente responsabili. Come? Se non riuscite a  indossare un capo almeno 30 volte, meglio non comprarlo. Via anche a scambi di vestiti con gli amici, negozi vintage e mercatini.

Compra di seconda mano

Oltre all’abbigliamento, gli studenti possono acquistare molti beni di seconda mano riducendo gli sprechi. Ci sono varie associazioni che prendono in carica tutto quello di cui ci si vuole disfare mettendolo a disposizione di altri che magari sono alla ricerca proprio di quel mobile o di quell’elettrodomestico ad esempio che a noi non serve più.

Passeggia

Meglio camminare che guidare. Per chi vive in un quartiere sicuro, camminare può aiutare a ridurre le emissioni e allo stesso tempo fornire un modo semplice e gratuito per fare esercizio fisico. Gli studenti risparmiano sul carburante, la manutenzione dell’auto, l’iscrizione alla palestra e i pass per il parcheggio, dando il loro contributo all’ambiente.

Spegni le luci

Questa potrebbe sembrare una pratica senza dubbio, ma è una pratica che molti studenti dimenticano. Spegnere le luci (e i televisori) quando si lascia una stanza può portare a dispendi energetici.

Mangia meno carne

Lo sapevate che l’allevamento e la preparazione della carne produce da 10 a 40 volte più emissioni di gas serra rispetto alla coltivazione e alla raccolta di verdure e cereali? Questo non significa diventare per forza vegano o vegetariano ma almeno  ridurre il consumo di carne e latticini il che, tra l’altro, fa bene alla salute.