Trump insiste: “Il muro col Messico ci sarà e lo pagheranno i messicani”

1 Settembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – L’idea di costruire un muro tra Stati Uniti e Messico non abbandona il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump, che, a poche ore dall’incontro in Messico con il presidente Enrique Pena Nieto è tornato a gamba tesa sulla questione.

“Il Messico pagherà per il muro, credetemi. Ancora non lo sanno, ma saranno loro a pagare” ha dichiarato  Trump, nel corso di un comizio in Arizona.

Il miliardario, che poche ore prima, durante la conferenza stampa congiunta con il presidente messicano aveva addolcito la pillola, dicendo di avere “un grande sentimento di rispetto per i messicani-americani” su un punto non sembra voler fare nessuno sconto: “Il muro al confine serve”.

“Chi entra illegalmente negli Stati Uniti non otterrà nessuno status legale “o cittadinanza” ha ribadito Trump.

La risposta di Pena Nieto non si è fatta attendere. Su Twitter ha scritto:

“All’inizio della conversazione con Donald Trump ho chiarito che il Messico non pagherà per il muro”.

Pena Nieto che, ieri, ha ricevuto Trump nella residenza presidenziale di Los Pinos, ha detto di aver ricevuto il candidato in corsa alla Casa Bianca per far fronte alle “minaccia” che pesa sul nostro Paese.

Lo stesso presidente messicano, lo scorso marzo, aveva paragonato Trump a Mussolini e Hitler per la sua retorica anti immigrazione, ma la scorsa settimana ha invitato entrambi i candidati a un incontro in Messico.  Opportunità colta al volo da Trump, mentre Hillary si riserva di vedere Pena Nieto “al momento opportuno”.