Trimestrali Usa: banche alla prova dei mercati, attesi utili in volata

13 Aprile 2021, di Mariangela Tessa

Cresce l’attesa dei mercati per l’inizio della stagione delle trimestrali negli Stati Uniti. Si inizia domani, mercoledì 14 aprile, con Goldman Sachs, JPMorgan e Wells Fargo: il punto interrogativo è se le attuali valutazioni dell’azionario Usa siano giustificate dai fondamentali delle aziende oppure se le attese di ripresa siano già incorporate nei prezzi.

Sul piano delle aspettative, le attese sono per un forte rimbalzo degli utili, in linea con quanto verificatosi negli ultimi trimestri. FactSet Research vede un incremento del 24,5% degli utili per le società dell’indice S&P 500 rispetto a un anno fa, con i finanziari che potrebbero mettere a segno un incremento dell’80% rispetto al primo trimestre del 2020.
Sulla stessa lunghezza d’onda le previsioni di Refinitiv, che prevede utili record dal terzo trimestre 2018, quando le società americane beneficiarono del taglio alle tasse deciso dall’amministrazione Trump.

Utili in corsa per i finanziari

Per quanto riguarda il settore finanziario, secondo Edoardo Fusco Femiano, market analyst di eToro il miglioramento delle condizioni finanziarie dovrebbe spingere le banche a rilasciare molti degli accantonamenti su crediti effettuati nel corso del 2020, migliorando sensibilmente gli utili. Questo dopo che nel 2020 il settore finanziario ha sofferto decisamente, sia pure riuscendo a recuperare un parte importante delle perdite nella parte finale dell’anno.

“In particolare, a soffrire sono state le banche commerciali, mentre i settori del private banking, wealth management ed asset management hanno sostenuto i risultati, in molti casi favorendo il rally di titoli come Morgan Stanley e Blackrock rispetto agli altri competitors del settore. Il primo trimestre dell’anno dovrebbe confermare il trend di fine anno su private banking, wealth e asset management, con l’aggiunta di un significativo miglioramento del comparto del credito, alla luce di condizioni finanziarie decisamente meno stressate” spiega l’esperto.

Mercati cauti in attesa dei conti

Nel frattempo il mercato, come spesso accade nella settimana in cui inizia la reporting season, le sedute che precedono i primi dati sono deboli o laterali: così è stata la seduta di ieri. La maggior parte degli indici azionari hanno messo a segno una seduta di correzione, sia pure lieve, nell’ottica di lievi ribilanciamenti e prese di profitto precedenti al rilascio dei numeri.

Trimestrali: il calendario dei big

Il calendario delle trimestrali prevede la pubblicazione dei conti di Goldman Sachs, JPMorgan Chase e Wells Fargo mercoledì, Bank of America e Citigroup giovedì e di Morgan Stanley venerdì. Sempre questa settimana, inoltre, arriveranno i dati del primo trimestre di Delta Air Lines, PepsiCo e UnitedHealth Group.

Per i dati delle Big Tech di Wall Street, invece, bisognerà attendere ancora qualche settimana: Tesla svelerà i conti il 26 aprile, seguita da Alphabet/Google il 27 e da Facebook il 28.