trend Banca Etruria

trend immagine a corredo

Banca Etruria

La Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio S.C., semplicemente Banca Etruria, ha rappresentato per anni uno degli istituti bancari più conosciuti operanti nel Centro Italia.

La storia

Fondata nel 1882 come Banca Mutua Popolare Aretina, negli anni oltre ad aver cambiato nome si è affermata nel territorio e si è rapidamente espansa con discreto successo fino al 2014, anno nel quale il CdA diede mandato all’allora Presidente Lorenzo Rosi di procedere alla trasformazione della Banca Etruria in società per azioni.

La crisi

Qualcosa però non funzionò e a Febbraio 2015 venne commissariata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, Banca Etruria, insieme a Banca Marche, CariFerrara e CariChieti, venne salvata in extremis nel Novembre di quello stesso anno attraverso la procedura di bail-in, che provocò forti perdite per gli azionisti e i detentori di obbligazioni subordinate. Azzerati in diversi casi i risparmi di una vita.

Questo ha comportato la nascita immediata di un nuovo soggetto creditizio, la Nuova Banca dell’Etruria e del Lazio SpA, mentre la vecchia banca avrà vita fino all’eliminazione delle sofferenze creditizie accumulate, emerse dopo ispezione della Banca d’Italia.

Il futuro

Lo scandalo che ha coinvolto Banca Etruria ha creato non pochi problemi al Governo Renzi per il coinvolgimento del padre dell’allora Ministro Boschi e, soprattutto, per aver rovinato migliaia di risparmiatori. Le immediate conseguenze sono state, come detto, la nascita di un nuovo soggetto bancario, non più popolare, scevro delle pendenze della vecchia gestione e destinato a confluire in Banca Unica.

Su Wall Street Italia trovi tutti gli aggiornamenti sul destino di Banca Etruria e della gestione delle sofferenze della bad bank, le proposte per la tutela dei risparmiatori.

immagine di corredo

Tutti gli articoli

Tercas: Ue dà ragione all’Italia, non fu aiuto di Stato. Cosa cambia per i risparmiatori

Dopo la sentenza su Tercas, l’Abi chiede che la Commissione Ue rimborsi i risparmiatori delle quattro banche in risoluzione.

Banche a rischio bail-in: gli istituti italiani più esposti

Obiettivo del bail-in è ricapitalizzare la banca in misura sufficiente a ripristinare un’adeguata capitalizzazione e a mantenere la fiducia del mercato.

Banca Etruria: condannati ex vertici, rinvio a giudizio per 27 imputati

Quattro ex dirigenti di Banca Etruria condannati con rito abbreviato dal Gup di Arezzo. Si tratta dell’ex presidente Giuseppe Fornasari, condannato a 5 anni come lex dg Luca Bronchi e l’ex dg Alfredo Berni a due anni. Tutti imputati per bancarotta fraudolenta. Il gup ha inoltre rinviato a giudizio gli altri 27 imputati.  

Crac banche: nuova beffa per i risparmiatori

Nella legge di bilancio 2019 vi è un condono tombale che salva le banche e le autorità di vigilanza dal crac delle banche che ha mandato in fumo migliaia di risparmi.

Consob, crac banche: on line il modulo per fare richiesta di rimborso

Pubblicato sito della Consob l’avviso e il modulo per fare domanda di ristoro da parte dei risparmiatori danneggiati di Banca delle Marche, Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio, Cassa di Risparmio di Ferrara e Cassa di Risparmio di Chieti, nonché di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Beneficiari sono i risparmiatori che hanno già

Crac Etruria: Consob informata dei fatti già dal 2013

La Corte di Appello di Firenze, presieduta dal giudice Edoardo Monti, ha rivelato che la Consob sapeva della situazione di crisi in cui versava la banca già dal 2013.

Crac banche: i risparmiatori possono agire contro i nuovi proprietari

I risparmiatori delle 4 banche in risoluzione possono adire contro i nuovi proprietari.