Angela Merkel pagina 2

Il calendario della settimana: occhi sui negoziati Brexit e bilaterale Merkel-Macron

Domani, 30 giugno, scadrà l’opzione di proroga del periodo di transizione oltre il 31 dicembre 2020.

Recovery fund, Nord Europa contro il piano Merkel-Macron: “solo prestiti con impegno riforme”

La controproposta dei “4 frugali”: no a contributi a fondo perduto, ma prestiti  “a condizioni favorevoli”, dietro impegno di riforme.

Recovery Fund, Merkel: accordo franco-tedesco può cambiare solo in senso restrittivo

L’accordo franco-tedesco sul Recovery Fund, avrebbe detto Merkel al premier Conte, potrebbe essere compresso dalle richieste degli altri Paesi nordici

Germania, svolta green: entro il 2030 il 65% dell’energia da fonti rinnovabili

Svolta green per la Germania. Il governo di Angela Merkel presenterà un pacchetto di misure per consentire alla Germania di produrre da fonti rinnovabili il 65% della sua energia entro il 2030. I cambiamenti climatici sono una sfida per l’umanità (…) Abbiamo toccato con mano che i cambiamenti climatici sono realtà: anche in Germania, tempeste, ondate di

Merkel: un salario minimo per tutti i lavoratori Ue

Angela Merkel propone di uniformare i paesi europei a un unico standard sul salario minimo, ancorato al costo della vita del paese in questione.

Germania rischia doppio smacco da dazi e no-deal Brexit

“Se il doppio smacco si materializzasse, vogliamo estrarre qualcosa dal cappello”: così alla Reteurs un alto funzionario del governo tedesco.

Europa, Merkel e Macron rafforzano asse franco-tedesco a Parigi

Nella riunione Merkel-Macron si discuterà di vari argomenti, dalla Brexit alla partnership per la difesa dei due paesi fino i rapporti con la Ue.

Germania, Bundesbank: economia in rallentamento ma non c’è recessione

Il rallentamento della crescita in Germania dovrebbe persistere almeno nel primo semestre 2019. Così la Bundesbank nel consueto bollettino mensile in cui sottolinea come l’economia tedesca ha fatto registrare sì un chiaro rallentamento nel corso degli ultimi mesi ma non vi sono segnali che questo rallentamento si stia tramutando in una recessione vera e propria.

Davos, Merkel difende la globalizzazione e manda una frecciata a Trump

Gli istituti nati dopo la Seconda Guerra Mondiale come l’Organizzazione Mondiale del Commercio dovrebbero essere presi seriamente, anche perché sono state ideate da gente con esperienza che sapeva bene quello che stava facendo. Lo ha dichiarato Angela Merkel a Davos, difendendo di fatto la globalizzazione e il libero scambio. “L’ordine mondiale è sotto pressione”, dice

Alleanza anti populisti: Francia e Germania creano esercito Ue

Ad Aquisgrana i due presidenti hanno rafforzato il Trattato siglato 56 anni che ha una ricca parte che riguarda la difesa.