Tedeschi al limite della pazienza: la Grecia lasci l’euro

16 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – I tedeschi non ne possono più dell’infinita tragedia greca. Intervistato da Bloomberg Jens Mueller, tassista di Berlino, lo dice chiaramente: non vuole più che le sue tasse vengano utilizzate per continuare a mantenere in vita Atene.

“Sono così arroganti e supponenti, se si considera la situazione in cui si trovano. E hanno tutte queste pretese – dice Mueller, 49 anni – Forse è meglio che la Grecia abbandoni semplicemente l’euro”.

Mueller non è sicuramente un caso isolato, dal momento che la sua opinione è condivisa dalla maggioranza dei tedeschi. Un sondaggio pubblicato lo scorso 13 marzo dall’emittente ZDF ha messo in evidenza che il 52% dei cittadini non vuole più che la Grecia rimanga in Eurozona, in deciso rialzo rispetto al 41% dello scorso mese. Questo, perchè ben l’80% dei tedeschi ritiene che il nuovo governo della Grecia non si stia “comportando in modo serio nei confronti dei suoi partner europei”.

Intanto, in un momento di escalation delle tensioni tra Atene e Berlino, la cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe deciso per un faccia a faccia con il premier greco Alexis Tsipras. Tsipras ha ricevuto un invito a recarsi ad Atene il prossimo 23 marzo.

L’opinione dei tedeschi è molto significativa, dal momento che la Germania è il principale contribuente dei piani di bailout del valore di 240 miliardi di euro che sono stati approvati per far sopravvivere Atene.

“Il modo in cui i greci si stanno comportando è impossibile – afferma Dorli Schneider, interprete, – la Grecia dovrebbe pagare quanto deve. Non possiamo continuare a darle soldi per sempre”.

Le tensioni tra i due paesi si stanno traducendo in un vero e proprio scontro di culture: alcuni dei 315.000 greci che vivono in Germania confessano di pagare le conseguenze del risentimento dei tedeschi nei confronti di Atene.

“La gente è pronta a puntare il dito contro di noi, e il tono sta diventando più aggressivo”, dice Kostas Tassopolulos, a Berlino dal 2008. “E’ un po’ sciocco da parte dei greci incolpare i tedeschi dei loro problemi, ed è altrettamento stupido che i tedeschi incolpino di tutto i greci”.

Intanto, in un’intervista rilasciata alla rete televisiva ARD, il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis ha detto che i problemi di liquidità a cui fa fronte la Grecia sono “insignificanti”, aggiungendo però che il governo greco farà il possibile per rimborsare i propri debiti.

“Vogliamo un’Europa di successo”, ha detto. “La nostra intenzione è di fare il possibile per ripagare ogni singolo euro” , aggiungendo, tuttavia, che un’eventuale ristrutturazione del debito sarebbe “il modo migliore” per fare in modo che ciò avvenga. E una fonte governativa ha confermato che la Grecia pagherà un’altra tranche di debiti verso l’Fmi per 580 milioni di euro, che scade oggi.

Fonte: Bloomberg:Germans Tired of Greek Demands Want Country to Exit Euro

Fonte: Greek finance minister says liquidity problems ‘insignificant’: German TV