Tasse e partite Iva: regime forfetario anche con 100 mila euro di ricavi

17 Agosto 2018, di Mariangela Tessa

E’ pronta la “mini flat tax”, per estendere il regime forfetario per le persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti o professioni, fino a 100 mila euro di “ricavi o compensi” l’anno.

La proposta di legge è stata depositata alla Camera dalla Lega e sottoscritta dal M5s. Il testo, anticipato dall’agenzia diu stampa ANSA, prevede un’aliquota unica al 15% e per le start up, fino a cinque anni dalla fondazione, del 5%.

La copertura prevista è di 3,5 miliardi a partire dal 2019 e, secondo le stime della Lega, coinvolgerà “un numero di professionisti tra i 500.000 e i 550.000”.

La proposta di legge, depositata alla Camera, ha come primo firmatario il capogruppo della Lega Riccardo Molinari, ma è diventata una proposta di maggioranza all’inizio di agosto, quando ha aggiunto la sua firma il capogruppo del M5s Francesco D’Uva, rinnovando la coppia di proponenti della proposta sulle pensioni d’oro.

Chi vorrà usufruirne non dovrà aver sostenuto spese per più di 15mila euro lordi (erano 5000) o avere beni strumentali dal costo superiore a 40mila euro (erano 20mila).

Alle start up sarà applicata per quattro anni l’aliquota del 5%, che varrà anche per “persone fisiche al di sotto dei 35 o al di sopra dei 55 anni per cinque periodi d’imposta successivi”.