tag piano di salvataggio

Tutti gli articoli

Eurovita, anticipo riscatti insostenibile per le piccole banche distributrici

Oggi potrebbe tenersi un nuovo incontro per salvare Eurovita. Ma le banche distributrici più piccole frenano sul fronte riscatti

Eurovita, il caso portato alla ribalta anche da “Mi Manda Rai Tre”

Manca meno di un mese al termine dell’amministrazione straordinaria di Eurovita affidata ad Alessandro Santoliquido che, in vista di questa scadenza, ha convocato per il 7 giugno 2023 le Associazioni Consumatori del Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (CNCU) per un confronto sulle ipotesi di soluzione post amministrazione straordinaria e le iniziative che si intendono adottare

Eurovita, in arrivo il salvataggio. Possibile proroga al congelamento dei riscatti

Le banche più coinvolte nella distribuzione dei prodotti Eurovita avrebbero fatto una controproposta al mondo assicurativo. L’analisi.

Eurovita: riunione per il salvataggio rinviata ed ex amministratori a rischio causa

Oggi, giovedì 20 aprile, avrebbe dovuto tenersi un nuovo incontro al ministero dell’Economia per accelerare sul piano di salvataggio di Eurovita, che vede coinvolte le principali banche distributrici (Sparkasse, FinecoBank, Credem e Banca Fideuram) e i cinque principali gruppi assicurativi del mercato (Poste Italiane, Intesa Sanpaolo, Generali, Unipol e Allianz). Ma la riunione per mettere in

Assicurazioni: dopo Eurovita, i consumatori chiedono il fondo di garanzia degli assicurati

Esiste un fondo per salvare gli Stati, uno per salvare le banche e uno per tutelare i familiari delle vittime della strada nel caso di incidenti causati da un veicolo non identificato o privo di polizza, ma nulla è previsto per le polizze vita. L’esplosione del caso Eurovita, la compagnia assicurativa finita in amministrazione straordinaria

Eurovita verso lo spezzatino. Cosa prevede il piano di salvataggio

Proseguono le trattative per il salvataggio di Eurovita. I maggiori operatori del settore assicurativo avrebbero messo a punto un nuovo piano.

Il salvataggio di Credit Suisse? Un intervento pubblico doloroso, ma necessario

Francesco Castelli (Responsabile Fixed Income Banor Capital) esprime la sua opinione sul salvataggio di Credit Suisse