Swissleaks: in Italia 741 milioni sottratti al fisco

10 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Resi noti i numeri della Guardia di Finanza sugli italiani coinvolti nello scandalo SwissLeaks, i cui nomi sono nella lista Falciani.

Si parla di almeno 741 milioni di redditi non dichiarati, dunque sottratti al fisco italiano, di un migliaio circa di italiani che hanno scudato i depositi facendo rientrare, un tesoretto di 1 miliardo e 600 milioni. Tutto, a causa dei conti segreti tenuti nascosti dal colosso bancario HSBC in Svizzera.

Le autorità italiane ottennero la lista Falciani cinque ani fa ed è da un ben po’ di tempo che la Guardia di Finanza ha concluso gli accertamenti sui 5.439 nomi di italiani contenuti nella prima lista Falciani.

Molti nomi stessi erano già noti; come quello di Valentino Rossi, di Flavio Briatore, dello stilista Valentino e dei colleghi Renato Balestra, Sandro Ferrone e Giuseppe Lancetti, del gioielliere Bulgari, della soubrette Elisabetta Gregoraci, del presidente della Confcommercio di Roma Cesare Pambianchi, dell’attrice Stefania Sandrelli, della principessa Fabrizia Aragona Pignatelli, di Francesco D’Ovidio Lefebre e anche di società come Telespazio, colosso specializzato in armamenti e sistemi di difesa.

L’attività ispettiva svolta dalla guardia di finanza si è tradotta nella denuncia di 190 soggetti per reati tributari e alla scoperta di 101 evasori totali. Le Fiamme Gialle hanno riscosso 30 milioni di euro, di cui 3.300.000 euro a seguito di iscrizione a ruolo. (Lna)