Sprechi Rai, governo chiederà tagli per 150 milioni di euro

15 Maggio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Dopo le polemiche tra Renzi e Floris a Ballarò, l’esecutivo conferma la somma del contributo che la Rai dovrà sborsare: 150 milioni di euro di risparmi.

“E’ intenzione del governo promuovere nel corso della conversione del decreto Irpef una riforma del testo che escluda la Rai dalle società che devono garantire risparmi sui costi operativi del 2,5% nel 2014 e del 4% nel 2015, limitando il contributo ai soli 150 milioni di euro”.

Lo ha annunciato il sottosegretario Enrico Morando in Vigilanza.

Il conduttore Tv aveva criticato l’azione del governo dicendo che così Mediaset, emittente privata di proprietà della famiglia Berlusconi, viene favorita.