Soros punta sull’Ucraina: investirà 1 miliardo di dollari

30 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – George Soros ne è convinto. Questo è il momento buono per puntare sull’economia Ucraina. L’investitore americano di origine ungherese ha dichiarato al giornale austriaco Det Standard di essere pronto a mettere sul piatto circa 1 miliardi di dollaro, scommettendo su una ripresa dell’economia del paese in ginocchio per la guerra.

“Ci sono idee di investimento concrete, ad esempio nel settore agricolo e in quello delle infrastrutture,” ha detto Soros, specificando che i profitti generati andranno nella cassaforte della sua fondazione.

A questo proposito va ricordato che Soros ha fondato nel 1979 Open Society, fondazione che ha lo scopo di promuovere la democrazia. Il focus finora è stato rappresentato dai paesi ex comunisti in Europa centrale e orientale.

Soros punta poi il dito contro l’Europa e gli Stati Uniti che “dovrebbero fare di più per rendere l’Ucraina un investimento attraente agli occhi degli investitori privati, concedendo per esempio finanziamenti a tasso zero”.

“D’altronde, secondo Soros, l’Ucraina sta difendendo i confini europei, ma soprattutto sta si sta battendo per i valori europei, quali lo stato di diritto e della libertà”. (mt)