Solo 16% italiani crede in ripresa occupazione con premier Renzi

19 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Subito dopo il conferimento dell’incarico da parte del Capo dello Stato, il segretario del PD ha fissato un ambizioso cronogramma per i primi 4 mesi del suo Governo: si tratta di obiettivi che – secondo i dati del Barometro Politico Demopolis – coincidono ampiamente con le priorità degli italiani: il lavoro al primo posto, indicato dal 73% degli intervistati, seguito al 67% dalla riorganizzazione del sistema fiscale.

Seguono la riforma della pubblica amministrazione e della burocrazia, segnalata dal 56%, e l’approvazione della nuova legge elettorale.

Problemi decisamente complessi, mai risolti negli ultimi anni. Su che cosa il Governo Renzi riuscirà davvero ad incidere? All’approvazione della legge elettorale – secondo il sondaggio dell’Istituto diretto da Pietro Vento per il programma Otto e Mezzo – crede il 58%, mentre maggiore scetticismo si rileva sugli altri nodi indicati dal Premier incaricato.

Appena un quarto degli italiani immagina che si riformerà davvero la burocrazia, il 21% crede ad una effettiva trasformazione del sistema fiscale, solo il 16% ipotizza un cambiamento nel mondo del lavoro con una ripresa dell’occupazione.[ARTICLEIMAGE]

Secondo l’indagine di Demopolis per LA7, sono tre i punti di forza che i cittadini, senza significative differenze di collocazione politica, riconoscono soprattutto a Matteo Renzi: il 70% la sua assoluta determinazione, il 53% il carisma, il 42% la rapidità nelle decisioni.

Nella percezione dell’opinione pubblica, Matteo Renzi otterrà comunque nei prossimi giorni la fiducia alla Camera ed al Senato: ne è convinto il 75%. Di parere diverso è il 9% degli italiani intervistati dall’Istituto Demopolis.

Nota informativa – L’indagine è stata condotta il 17 e 18 febbraio 2014, per il programma Otto e Mezzo (LA7), dall’Istituto Nazionale di Ricerche Demopolis, su un campione di 1.004 intervistati, rappresentativo dell’universo della popolazione italiana maggiorenne.