Sky: con magheggio fatturazione, canone sale dell’8,6%

27 Luglio 2017, di Mariangela Tessa

Cambia la periodicità di fatturazione per Sky.  A partire dal prossimo 1 ottobre anche i clienti riceveranno la fatturazione ogni quattro settimane invece che alla fine di ogni mese. Un ‘magheggio’ che, nel computo delle settimane su un intero anno, permette alla pay tv di intascare un canone in più nell’arco dei 12 mesi.

A comunicarlo è la stessa società, che sul proprio sito spiega anche che cosa comporterà per i clienti questo passaggio. A partire dal fatto che i clienti Sky pagheranno alla fine dell’anno un totale di 13 fatture e non più 12 con un conseguente incremento del costo dell’abbonamento pari all’8,6% su base annua. E’ quanto si legge sul sito della società stessa.

“Se benefici di una o più promozioni attive, il costo dell’abbonamento sarà calcolato e fatturato ogni 4 settimane ma ti sarà garantito il mantenimento delle condizioni contrattuali sottoscritte per tutta la durata della promozione – sottolinea Sky – Al fine di continuare a garantire un servizio completo e sempre più innovativo, in un contesto competitivo e in forte evoluzione, Sky introdurrà un modello di offerta commerciale già utilizzato da altri operatori in diversi settori”, si è giustificata l’azienda.

Una doccia fredda per i clienti che arriva dopo che l’Agcom ha sanzionato le compagnie telefoniche per l’applicazione delle tariffe a 28 giorni, obbligandole a reintrodurre la fatturazione mensile per gli abbonamenti su rete fissa e internet.