Scandalo di insider trading alla banca centrale svizzera

2 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Berna – Uno scandalo ha travolto la Svizzera dopo che son iniziate a circolare voci circa transazioni sospette da parte di un familiare molto vicino al presidente della banca nazionale elvetica. Le indiscrezioni sono finite sulle prime pagine dei giornali nazionali, come Les Temps, e tutti hanno incominciato a domandarsi perche’ mai la moglie del numero uno della SNB avrebbe scambiato una quantita’ seppur non ingente di franchi prima di una massiccia svalutazione della stessa divisa.

Per il momento si tratta di rumor, ma le informazioni circa le transazioni illegali dell’entourage presidente della Banca Nazionale Svizzera, Philipp Hildebrand, sono gia’ arrivate al Consiglio federale. Cio’ ha spinto il governo a fare esaminare i conti bancari di Hildebrand, che per il momento sembrano a posto.

Kashya, moglie di Philipp Hildebrand, non poteva scegliere un timing migliore per l’operazione nel mercato valutario: la donna ha venduto franchi svizzeri pochi giorni prima che la SNB iniziate a svalutare la moneta. Le voci sostengono che la transazione sia stata effettuata dopo un colloquio tra moglie e marito.

Sembra che Kashya Hildebrand abbia comprato circa $500 mila quando ha scommesso al ribasso sul franco. L’operazione e’ stata limitata e ha portato nelle tasce della famiglia Hildebbrand solo $50 mila in meno di un mese. Considerando che si tratta di una somma contenuta, non si e’ verificato ancora nulla di nefasto.