Sblocca Italia: gelata sull’Iva al 4% per le ristrutturazioni

21 Ottobre 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Verso lo stop all’emendamento del dl Sblocca Italia che modifica le aliquote Iva sulle nuove costruzioni e sulle ristrutturazioni. La modifica, così come gli altri emendamenti approvati in commissione alla Camera, è in attesa della relazione tecnica. Vi sarebbero – spiegano fonti parlamentari – problemi sulle coperture. L’emendamento prevede che l’aliquota per le nuove costruzioni salga al 10%, mentre quella per le ristrutturazioni con ecobonus scenda dal 10 al 4%.

Contro la misura, nel corso della giornata, si è alzata l’opposizione di Forza Italia. «Non è accettabile usare come copertura finanziaria l’aumento delle tasse sulle nuove case attaccando in questo modo il settore edilizio e le famiglia che vogliono acquistare una prima abitazione direttamente dai costruttori», scrivono in una nota il capogruppo Fi alla Camera, Renato Brunetta, e il componente della commissione Ambiente, Rocco Palese, chiedendo l’intervento del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, «per porre rimedio a questo obbrobrio fiscale».

Ammette i «pasticci» anche il presidente della commissione Bilancio della Camera Francesco Boccia: «È uno sblocco un po’ fantasioso – dice Boccia – ma l’importante è difendere l’impianto originario del governo». (ansa)