Samsung crolla in borsa: vicino a perdere primato in mercato smartphone? Fuga investitori

3 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Alla chiusura del mercato coreano il titolo Samsung crolla in borsa del 4,6%. L’inizio pessimo del 2014 costa al colosso sudcoreano degli smartphone ben 9 miliardi di dollari. E’ il calo in un giorno, su base percentuale, peggiore in sette mesi e segue la flessione -9,9% accusata dal titolo nel 2013, a fronte del +0,7% dell’indice coreano Kospi.

Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, il brusco ribasso nelle quotazioni di borsa è dovuto ai timori di azionisti e investitori che temono per Samsung un continuo calo di profitti e vendite soprattutto nel settore smartphone, che negli ultimi due anni ha inciso sugli utili per più del 50%.

Oltre all’intensificazione della concorrenza, la minaccia più urgente per Samsung consiste in nuove offerte lanciate a prezzi sensibilmente inferiori rispetto ai modelli top di gamma della serie Galaxy. La situazione di Samsung, in particolare, potrebbe peggiorare ora che sul mercato vi sono numerosi smartphone Android a basso prezzo.

Indicativa a tal proposito la decisione della divisione Motorola Mobility di Google di ridurre il prezzo del suo smartphone Moto X smartphone a $399 da $550, un valore decisamente inferiore ai $600 circa dello smartphone di Samsung, Galaxy S4.

In generale, gli analisti stimano per il quarto trimestre profitti in crescita del 9,2% rispetto all’anno scorso, tale risultato significherebbe comunque un calo di ben il 26% rispetto al terzo trimestre.